Ministro Ersek: l’autostrada D1 completata entro il 2025-26

Il ministro dei Trasporti Arpad Ersek (Most-Hid) ha affermato sabato, intervenendo al programma Sobotne dialogy della radio pubblica Rtvs, che l’autostrada D1 da Bratislava a Kosice potrebbe essere completata entro il 2025 o 2026. Date che contraddicono l’impegno del governo che nel suo programma aveva indicato che l’infrastruttura nodale dell’intero Paese sarebbe stata pronta nel 2020, o più recenti affermazioni che riportavano come data ultima il 2023.

Di recente Ersek aveva annunciato l’avvio dei lavori per altri tre tratti autostradali quest’anno, e la necessità di allentare un po’ il freno al debito, e dunque la politica di consolidamento del bilancio pubblico, se si vuole trovare le risorse per lanciare nel breve-medio periodo anche gli altri progetti autostradali, nonché altre grandi infrastrutture come le ferrovie, in un momento in cui i fondi europei stanno per finire.

Nel frattempo, Ersek ha ricordato che la costruzione della tangenziale di Bratislava è stata rallentata da 10 proprietari che stanno speculando sulla cessione delle loro terre allo Stato per permettere la realizzazione della grande opera di bypass che darà fiato alla capitale stretta nella morsa del traffico regionale e internazionale.

Secondo il ministro sono già stati acquistati il 99,5% di tutti gli appezzamenti di terra (con la firma di 11mila contratti) sui quali costruire l’arteria che sarà costituita dall’autostrada D4 e da parte della superstrada R7. Ma queste dieci persone stanno fermando il progetto con richieste economiche che «sono inaccettabili». In generale, i terreni sono stati pagati circa 40 euro al metro quadrato, ma questi 10 proprietari vogliono 120 euro, ha detto Ersek, che ha spiegato perché la scorsa settimana il governo ha adottato un emendamento che consentirebbe l’avvio di lavori preliminari sui terreni da adibire all’opera ancora prima dell’ottenimento dei terreni stessi da parte dell’autorità preposta: basterà dichiarare che si è in procinto di acquistare i terreni e che si tratta di un progetto di interesse nazionale. Un provvedimento che sarà presentato questa settimana in Parlamento con procedura accelerata e che dovrebbe passare senza problemi l’esame dei legislatori dopo l’accettazione della coalizione di maggioranza.

Tuttavia, Ersek non è sicuro che tale provvedimento sarà in grado di passare anche un eventuale esame della Corte costituzionale, e un team di avvocati stanno lavorando a tutti gli aspetti legali del disegno di legge per rendere la misura intoccabile. Un precedente progetto legislativo del genere, adottato dal primo governo Fico nel 2007, fu rigettato come anticostituzionale nel 2011.

(Red)


Foto ndsas.sk

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google