Le finanze pubbliche della Slovacchia sostenibili nel lungo termine. Debito pubblico in progressivo calo

Secondo l’ultimo rapporto del Consiglio per la responsabilità di bilancio (RRZ) della Repubblica Slovacca sulla sostenibilità a lungo termine delle finanze pubbliche per il 2016, l’indicatore ha registrato per la prima volta un valore negativo di meno 0,1% del Prodotto interno lordo, scendendo a tale livello dal 6,8% del PIL nel 2011. Nonostante il buon risultato, dice RRZ, il governo non dovrebbe abbassare la guardia sugli obiettivi e sui rischi potenziali, tra i quali l’invecchiamento della popolazione e le spese crescenti nella sanità.

La sostenibilità a lungo termine ha comunque registrato un miglioramento e in base alle previsioni macroeconomiche, degli sviluppi demografici e delle politiche finanziarie il tetto di debito pubblico fissato per legge (50% del PIL), non sarà superato fino al 2066. Anzi, con le politiche attuali il debito dovrebbe scendere sotto al 20% del PIL nei prossimi 20 anni.

A favorire il miglioramento l’adozione di diverse misure quali la riforma che ha ritardato l’età pensionabile e cambiato il sistema di indicizzazione delle pensioni, oltre ai buoni risultati macroeconomici del Paese.

(La Redazione)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.