Lo sviluppo regionale frenato dal sistema di istruzione inadeguato

A frenare lo sviluppo a livello regionale della Slovacchia è soprattutto il sistema educativo che non aiuta l’accrescimento delle competenze degli studenti. Questa l’opinione uscita da un seminario organizzato dal think tank Ineko (Istituto per le riforme economiche e sociali) di Bratislava e la rappresentanza della Commissione europea in Slovacchia. Non bastasse l’ostacolo di una istruzione insufficiente, si aggiungono anche barriere come le scarse infrastrutture di trasporto, alti prelievi sui salari per i lavoratori a basso reddito e infine burocrazia e corruzione nell’accesso ai fondi disponibili. Il capo della rappresentanza UE in Slovacchia, Dusan Chrenek, ritiene che il Paese nel complesso ha ottenuto negli ultimi anni ottimi risultati macroeconomici, con tassi di crescita tra i più alti tassi dell’UE, ma si possono tutt’ora notare le «grandi differenze tra le diverse regioni quanto a crescita e a PIL pro capite, oltre che nel tasso di disoccupazione, livelli di istruzione e incidenza del rischio di povertà».

Le disuguaglianze regionali in Slovacchia sono tra le più alte osservate tra i 34 paesi membri dell’Ocse per reddito e tasso di disoccupazione, che sono causate in particolare dall’influenza dell’alta quota di disoccupati nelle regioni orientali e nel sud della zona centrale del Paese, e dai bassi redditi in diverse regioni, mentre la regione di Bratislava spicca per lo sviluppo assimilabile a regioni dell’Europa occidentale. Gli esperti presenti al seminario hanno concordato sulla necessità di migliorare l’uso delle risorse disponibili, 15,3 miliardi di euro per il periodo 2014-2020, sviluppare il capitale umano e apportare miglioramenti a strade, autostrade e linee ferroviarie.

Secondo il plenipotenziario del governo per il sostegno ai distretti meno sviluppati, Anton Marcincin, è necessario fin da ora adattare il sistema di istruzione per preparare i ragazzi fin dall’asilo ad affrontare una società sempre più digitalizzata che in futuro sostituirà in parte sempre maggiore gli uomini  in lavori che saranno fatti da robot e intelligenza artificiale. Il governo può da parte sua bilanciare gli incentivi agli investimenti per spingere le aziende a investire di più nella parte orientale del Paese. Anche le imprese sociali, ha detto, dovrebbero essere maggiormente sostenute dalle regioni.

(Red)

 

 

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google