Schwechat non riesce ad ampliarsi per limiti ambientali. Minaccia di investire a Bratislava

Lo scalo viennese di Schwechat vuole costruire una terza pista nel sito dell’aeroporto, un progetto già in aria da 16 anni che perà è stato fermato da un tribunale per ragioni di protezione ambientale. L’aeroporto allora ricorda i vantaggi che ne verrebbero alla capitale austriaca e all’occupazione e minaccia che in caso di rifiuto potrebbe andare a costruire e aprire 30.000 posti di lavoro a Bratislava piuttosto che in Austria. Secondo il quotidiano Sme la società aeroportuale afferma che i nuovi posti di lavoro, previsti da qui fino al 2030, quando il progetto sarà completato, possono essere creati non solo nell’industria dell’aviazione, ma anche nei settori delle costruzioni e del turismo. La nuova pista consentirebbe a Vienna di avere un milione in più di turisti, secondo le autorità dello scalo.

Per raggiungere i suoi obiettivi la l’aeroporto ha iniziato una campagna rivolta all’opinione pubblica con un sito web specifico dove ha pubblicato diversi annunci allarmanti, tra cui quello relativo a Bratislava. La capitale slovacca, vicinissima all’aeroporto austriaco, offrirebbe il vantaggio di due piste di rullaggio non utilizzate alla piena capacità, mentre Schwechat è ormai al limite e non ha possibilità di crescere nello stato in cui si trova. Dall’altro lato, lo scalo aereo di Bratislava è piccolo e ha un basso numero di passeggeri, e necessita di investimenti.

(Red)


Foto Robert Couse-Baker CC-BY

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google