RS – Il mondo adesso [Parigi, Pakistan, Venezuela, Arkansas, Cecenia, Australia, Cina]

news-mondoadesso

Scontro a fuoco sugli Champs-Elysées, a Parigi. Intorno alle 21 del 20 aprile un uomo ha aperto il fuoco contro tre poliziotti, uccidendone uno e ferendo gravemente gli altri due. L’aggressore, che secondo le prime informazioni era già noto alle forze dell’ordine, è stato ucciso. Un secondo uomo segnalato alle autorità francesi da quelle belghe si è presentato in un commissariato ad Anversa. Il gruppo Stato islamico (Is) ha rivendicato l’attacco in serata attraverso la sua agenzia di stampa Amaq. Dopo una riunione d’emergenza con i vertici della sicurezza il primo ministro francese Bernard Cazeneuve ha comunicato che saranno mobilitate forze aggiuntive rispetto ai 50mila agenti di polizia già previsti per garantire la sicurezza durante le elezioni presidenziali.


In Pakistan la corte suprema ha deciso che il premier può rimanere in carica. Il primo ministro Nawaz Sharif avrebbe potuto essere dichiarato ineleggibile e in questo caso sarebbe stato costretto a dimettersi, a causa del suo coinvolgimento nello scandalo dei Panama papers, l’inchiesta che ha denunciato il coinvolgimento dei figli del premier in un presunto riciclaggio di denaro attraverso società offshore. La corte suprema ha annunciato un’inchiesta approfondita sul premier con l’accusa di corruzione.


Violenze e morti in Venezuela nella manifestazione contro il governo.L’opposizione chiede ai suoi sostenitori di tornare in piazza, all’indomani delle manifestazioni contro il governo di Nicolás Maduro nelle quali sono state uccise tre persone con ferite da arma da fuoco, durante le violenze scoppiate tra i manifestanti e la polizia. Trenta persone sono state arrestate nelle proteste. Nelle ultime settimane sono morte otto persone negli scontri durante le numerose manifestazioni organizzate dall’opposizione che chiede le dimissioni di Maduro.


Lo stato dell’Arkansas usa la pena di morte per la prima volta in dodici anni.Lo stato ha portato a termine la prima esecuzione capitale dal 2005. Il carcerato Ledell Lee è stato dichiarato defunto alle 23:59 (ora locale) del 21 aprile nella prigione Cummins Unit. Lo stato aveva previsto di compiere otto esecuzioni in undici giorni, prima della scadenza delle scorte di midazolam prevista per il 30 aprile, ma una serie di pronunce giudiziarie hanno bloccato le prime tre esecuzioni.


Il tribunale di Ivrea ha riconosciuto il nesso tra l’uso eccessivo del cellulare e lo sviluppo di tumori. In una sentenza storica, il giudice del lavoro del tribunale di Ivrea ha riconosciuto a Roberto Romeo, un 57enne dipendente Telecom,  il diritto a ricevere dall’Inail una pensione di invalidità di seimila euro all’anno. Romeo, cui è stato diagnosticato un tumore benigno la cui rimozione gli ha compromesso l’udito, ha testimoniato di aver dovuto usare il telefono per 4 o 5 ore al giorno per quindici anni. Gli studi scientifici attualmente disponibili hanno concluso che un utilizzo moderato dei telefoni cellulari non pone rischi seri alla salute delle persone, mentre il rischio si pone per chi lo usa più intensamente.


Il leader ceceno Ramzan Kadyrov nega le accuse di persecuzione degli omosessuali in Cecenia. Kadyrov ha approfittato di un incontro con il presidente russo Vladimir Putin per negare che nella repubblica meridionale da lui governata sia in corso una purga nei confronti di uomini gay. Il giornale Novaya Gazeta sostiene che più di cento uomini ceceni sospettati di essere omosessuali sono stati oggetto di rastrellamenti e violenze. Tre di loro sarebbero morti.


L’Australia riforma la legge sulla cittadinanza. I cittadini stranieri, che chiedono la cittadinanza australiana, dovranno sostenere una prova che valuta la loro integrazione nella comunità locale e il loro impegno per la difesa della libertà religiosa e dell’uguaglianza di genere. La durata della residenza necessaria per ottenere la cittadinanza è stata estesa, da un anno a quattro. Le modifiche sulla cittadinanza sono state annunciate dal governo due giorni, dopo l’annuncio di restrizioni sui visti per i lavoratori stranieri.


La Cina lancia la prima navicella spaziale cargo. La sonda Tianzhou-1 è decollata dalla stazione satellitare di Wenchang, in Cina. Servirà a portare rifornimenti alla stazione spaziale cinese, che sarà presidiata in maniera permanente da un equipaggio fino al 2022.


I titoli dei quotidiani italiani di oggi 21 aprile 2017

  • Corriere della Sera: “Attacco a Parigi, terrore sul voto”
  • La Repubblica: “Parigi, il terrore Isis sul voto”
  • La Stampa: “Attacco a Parigi, paura sul voto”
  • Il Messaggero: “Terrore sulle elezioni francesi”
  • Il Sole 24 Ore: “Tassi Bce, l’Europa frena i ‘falchi’”
  • Il Fatto Quotidiano: “È un governo a sua insaputa: scarica Cantone, poi si pente”
  • Libero: [Tribunale di Ivrea]“Il telefonino causa il tumore”
  • Il Giornale: “L’ultima dei magistrati: il cellulare causa il cancro”
  • Il manifesto: “Spari sul voto”
  • L’Unità: “Democrazia prescritta”

 

 


Dal sito Internazionale.it

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google