Salario minimo, sindacati chiedono aumento del 13% per il 2018

La scorsa settimana la Confederazione dei sindacati slovacchi (KOZ) ha proposto un aumento del salario minimo a 492 euro al mese nel 2018. Un incremento pari al 13,1% rispetto al livello attuale di salario minimo, che per il 2017 è stato elevato a 435 euro mensili. Il ministero del Lavoro, che spinge insieme al primo ministro Fico per un aumento progressivo di anno in anno per avvicinare lo stipendio di queste categorie di lavoratori al salario medio nazionale, per il momento frena indicando che l’aumento per il prossimo anno deve essere concordato tra le parti sociali. Il termine indicato dalla legge per tale negoziato è il 15 luglio prossimo, e solo dopo tale data, in mancanza di una intesa, l’importo del minimo salariale sarà determinato dal ministero. Il ministro Jan Richter aveva comunque detto recentemente di desiderare portare il salario minimo di legge intorno ai 500 euro nel 2019.

La Confindustria slovacca (AZZZ) non ha gradito la proposta sindacale, e visto che negli ultimi anni non si è mai raggiunto un accordo tra le parti sociali propone di cambiare atteggiamento e stabilire una formula da utilizzare in via automatica per cui l’aumento del minimo viene basato su indicatori prestabiliti. In questo modo i datori di lavoro potrebbero più agevolmente prevedere lo sviluppo dei propri costi del lavoro.

(Fonte Tasr)


Foto stockmonkeys.com cc-by

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google