Migliaia di giovani in piazza protestano contro la corruzione

Ieri migliaia di giovani sono scesi in piazza nel centro storico di Bratislava per marciare contro la corruzione, una manifestazione organizzata da studenti delle scuole superiori per esprimere scontento e protesta contro un sistema politico che permette uno scandalo di corruzione dietro l’altro, e nessuno che viene mai condannato. La folla, che secondo la polizia era composta di circa 5.000 persone, mentre per i media erano il doppio, ha marciato da piazza Hviezdoslavovo attraverso le strade Jesenskeho e Sturova fino a piazza a SNP. Durante la protesta si sono sentiti cori come «Il fatto sussiste» (che contesta la consueta formula assolutoria «Il fatto non sussiste» posta a chiusura delle indagini in diversi casi di corruzione), ma anche «Vogliamo un paese migliore», «Fico difende i ladri» e «A noi importa».

I manifestanti hanno chiesto la rimozione del ministro dell’Interno Robert Kalinak, del capo della polizia Tibor Gaspar e del capo della Procura speciale Dusan Kovacik, che si sospetta siano coinvolti in scandali di corruzione. La marcia è stata organizzata da due 18enni, studenti di scuola secondaria che si sentono frustrati per il costante sperpero di denaro negli scandali di corruzione e per l’atteggiamento noncurante dei politici che ignorano la voce della gente. Noi studenti, dicono, «vogliamo rimanere in questo paese, ma quello che sta succedendo scoraggia molti» a restare. La corruzione è il «primo motivo che ferma lo sviluppo del paese» e «alimenta l’aumento dell’estremismo».

Alla marcia si sono visti partecipare diversi personaggi pubblici come il noto attore Maros Kramar, recentemente protagonista del film Únos nelle vesti dell’ex primo ministro Vladimir Meciar, che si è comunque detto scettico del reale impatto della protesta nel cambiare le cose in Slovacchia. Appoggio agli organizzatori è arrivato dal presidente Andrej Kiska, che recentemente ha accusato la classe politica di essersi lasciata corrompere fino ai più alti livelli. Hanno aderito alla marcia sui social network circa 11 mila persone, e altre 21 mila hanno espresso interesse per l’iniziativa.

Il reportage del quotidiano Dennik N:

In giornata gli organizzatori hanno consegnato al governo un memorandum nel quale chiedono indagini approfondite dei casi ‘Basternak’ e ‘Gorilla’ e il licenziamento del ministro degli Interni Robert Kalinak e del capo della polizia Tibor Gaspar. Nel documento si chiedono anche le dimissioni del procuratore speciale Dusan Kovacik e la prosecuzione di tutte le azioni penali concernenti i fatti coperti finora dalle amnistie del 1998 rilasciate dall’ex primo ministro Vladimir Meciar. «Ingenuamente ci auguriamo che le nostre voci saranno ascoltate», hanno detto i due autori, ricordando che si tratta di un’iniziativa indipendente di studenti slegati da qualunque partito politico. Proprio per questo «speriamo che possano svegliarsi le coscienze di alcune persone e le cose si mettano finalmente in movimento».

(Red)


Foto: frame da video tivi.cas.sk

1 comment to Migliaia di giovani in piazza protestano contro la corruzione

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google