Militari e funzionari slovacchi hanno partecipato a 17 missioni internazionali nel 2017

La Slovacchia ha partecipato nel 2016 a 17 missioni di gestione delle crisi internazionali. Lo dice un rapporto sulle operazioni internazionali dei militari e funzionari slovacchi redatto dal ministero degli Affari esteri e approvato ieri dal consiglio dei ministri. La Slovacchia si è unita l’anno scorso a sei missioni all’interno delle attività della UE e sei missioni nell’ambito dell’OSCE. I soldati slovacchi hanno anche partecipato a due missioni della NATO e tre missioni sotto gli auspici delle Nazioni Unite.

I colori della Slovacchia hanno sventolato in missioni in Afghanistan, Cipro, Bosnia-Erzegovina, Kosovo, Macedonia, Mali, Haiti, le alture del Golan, Ucraina, Turkmenistan, Moldavia e Georgia. La spesa per tali missioni è stata di 28,1 milioni di euro, due terzi dei quali a carico del bilancio della Difesa, per la dislocazione dei militari, l’invio di esperti e di aiuti umanitari.

Anche quest’anno sono diverse le missioni delle quali saranno parte gli slovacchi, incluse l’ampliamento della propria presenza soprattutto in Ucraina, nella missione EUMM in Georgia e nella EULEX in Kosovo.

(Red)


Foto mod.gov.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.