In ritardo i lavori per la tangenziale di Bratislava

Per circa metà del tracciato dell’infrastruttura autostradale D4-R7 nei pressi della capitale Bratislava non c’è ancora il permesso di costruzione. Lo Stato non ha infatti ancora acquistato tutti i terreni sui quali sarà creata l’autostrada D4 con la tangenziale di Bratislava e la superstrada R7 che sarà chiamata a sfoltire gli attuali ingorghi di traffico nella Slovacchia sud-occidentale provocato dalle migliaia di pendolari che ogni giorno di recano per lavoro nella capitale. Il motivo del ritardo è dovuto a 68 proprietari che si sono appellati contro l’esproprio della loro terra, i quali pretendono di incassare un prezzo più alto di quanto lo Stato ha loro offerto.

Secondo alcuni vi sarebbe una reale minaccia di ritardo di diversi mesi per il completamento rispetto alla primavera 2020 come inizialmente previsto. O addirittura anni. A costruire la strada e gestirla per 30 anni sarà un consorzio guidato dalla spagnola Cintra, che ora potrebbe chiedere un risarcimento per i ritardi. Cintra ha firmato dieci mesi fa il contratto di appalto per la somma di 1,9 miliardi di euro. Lo Stato dovrà iniziare poi a pagare le rate per l’opera a partire dalla primavera 2020, quando la struttura non sarà ancora completata. Se infatti diversi tratti di autostrada saranno pronti, non saranno ancora collegati tra loro e probabilmente non avranno nemmeno le rampe di accesso per essere utilizzati.

(Red)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google