Il Sottosegretario Svejna rassegna le dimissioni per il “caso Hayek”

Il Segretario di Stato del Ministero dei Trasporti Ivan Svejna (Most-Hid) ha deciso di dimettersi dal suo incarico per il cosiddetto scandalo Hayek. Lo ha comunicato in una conferenza stampa oggi. La notizia circolava dalla mattina, quando è stata riportata dal portale web cas.sk, che allora Svejna non volle confermare nè smentire.

Svejna ha detto che aveva già notificato al suo Ministro Jan Figel (Democratici-cristiani / KDH) la sua decisione, mentre il presidente del suo partito Most-Hid, Bela Bugar, ha trasmesso la notizia al Primo Ministro Iveta Radicova (SDKU-DS). Svejna ha informato di aver preso la decisione di sua spontanea volontà, per proteggere sia il partito che i suoi ex colleghi della FA Hayek Foundation, alla quale fa capo ka Hayek Consulting. Bugar ha espresso la sua riconoscenza per la competenza di Svejna e per la decisione volta a tutelare il partito.

La società di consulenza Hayek Consulting, della quale Svejna e l’altro Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Economia Martin Chren (Libertà e Solidarietà / SaS) erano soci fino alle elezioni parlamentari di Giugno, ha ottenuto un contratto di 8.100 euro presso l’Agenzia nazionale per le piccole e medie imprese (NADSME), branca del Ministero dell’Economia, soltanto pochi giorni dopo la nomina di Chren e Svejna come Segretari di Stato nel nuovo Governo.

Secondo il quotidiano SME, la società ha anche ottenuto dubbie commissioni da parte del Ministero delle Finanze sotto il vecchio Governo di Robert Fico, quando vinse una gara di 1,4 milioni nel 2008. Il caso occupa un certo spazio nei media da settimane, ed ha visto il suo apice quando il Premier Iveta Radicova ha chiesto le loro teste ai due partiti di riferimento, SaS e Most-Hid.

Dunque piccola vittoria della Radicova, che aveva rischiato una crisi con il partito Libertà e Solidarietà che aveva minacciato di uscire dal Governo se il Premier insisteva a chiedere la testa del suo Sottosegretario Chren.

E ancora oggi, dopo le dimissioni di Svejna, il portavoce del partito di Richard Sulik ha dichiarato che non capisce perchè il Sottosegretario all’Economia Martin Chren dovrebbe dimettersi. Secondo il portavoce, Chren ha fornito una spiegazione approfondita della questione, e il partito attende il giudizio che ne dovrebbe dare L’Ufficio Supremo di Controllo (NKU), come stabilito con il Primo Ministro.

(Fonte TASR)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google