Il Parlamento annulla il veto sulla legge elettorale, elezioni governatori a turno unico

Ieri il consiglio nazionale slovacco ha approvato nuovamente il provvedimento che modifica la legge elettorale cancellando il doppio turno per l’elezione del governatore e l’unificazione del voto per gli enti locali – regioni e comuni – in un’unica data a partire dal 2022. Il presidente Andrej Kiska il mese scorso aveva posto il suo veto all’emendamento, che aveva come effetto, ha detto il suo ufficio, un indebolimento della competizione fra le forze politiche per la più alta carica locale, riferendosi all’elezione del governatore. Kiska chiedeva che questa modifica venisse depennata dal provvedimento, mentre non aveva obiezioni sul resto, tranne il fatto che l’emendamento è stato presentato a pochi mesi dal voto, nel novembre 2017, per i rappresentanti delle regioni.

Secondo i proponenti della coalizione di maggioranza, il cambiamento porterebbe a risparmi: nell’ultima tornata elettorale sono stati spesi circa 2 milioni e mezzo di euro per le cinque regioni andate al ballottaggio. Quanto alla questione del governatore, parlamentari di Most-Hid e Smer-SD hanno sottolineato come anche i sindaci delle grandi città, che hanno posizione e responsabilità simili a quelle dei presidenti di regione, sono eletti a turno unico.

Con la modifica alla legge elettorale il prossimo mandato dei consigli regionali sarà allungato di un anno, così che il prossimo turno sia per le regionali che per le comunali si svolgerà nel corso della stessa giornata nell’autunno 2022.

(Red)


Foto malacky.sk

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google