L’ex-capo del servizio di soccorso medico di Bratislava condannato per corruzione

Lubomir Kocis, che è stato a capo del Centro operativo del servizio di soccorso medico a Bratislava, ha ricevuto ieri una pena per corruzione di tre anni con la sospensione condizionale e la libertà vigilata e una multa di 10 mila euro dal giudice della Corte penale specializzata (STS) a Banska Bystrica. L’accusa è basata sull’assegnazione di premi extra ai suoi subordinati che hanno ripagato Kocis con una parte delle somme.

I fatti risalgono al 2013, e le somme date in premio senza reale giustificazione ad alcuni dipendenti erano di almeno 1.500 euro a botta, dei quali i due terzi (1.000 euro) gli venivano restituiti sottobanco. Otto dipendenti hanno ricevuto premi tre volte nel corso dell’anno 2013, il che ha portato nelle tasche di Kocis in totale 24.000 euro. La procura aveva perseguito per corruzione anche i dipendenti del servizio di emergenza, che hanno scelto il procedimento breve e patteggiato una pena accessoria. Kocis è stato anche condannato a partecipare, in mezzo al pubblico, a un processo di un caso di corruzione una volta all’anno.

(Red)


Foto giocomai cc.by.nc.sa

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*