Gasparovic: sviluppare commercio Slovacchia-Ucraina, e garantire forniture di gas e petrolio

Nella sua visita ufficiale a Kiev, il Presidente slovacco Ivan Gasparovic ha chiesto più cooperazione commerciale bilaterale al suo omologo ucraino Viktor Yanukovich, notando che le prospettive per lo sviluppo degli scambi sono eccellenti. Gasparovic ha spronato Slovacchia e Ucraina a fare investimenti reciproci nei loro due Paesi o anche congiuntamente investire in Paesi terzi.

Yanukovych ha osservato che la cooperazione tra i due vicini si è leggermente raffreddata negli ultimi cinque anni. Ma l’intensificazione della cooperazione a livello di alti ufficiali dello Stato è un buon segno, e secondo lui l’Ucraina potrebbe ampliare la propria collaborazione anche nell’ambito del Gruppo di Visegrad (Repubblica Ceca, Polonia, Ungheria e Slovacchia).

Gasparovich ha detto che l’Ucraina giocherà un ruolo importante nell’Europa orientale del futuro, un ruolo di stabilità. Ha anche detto che la Slovacchia sosterrà in modo possibile il tentativo dell’Ucraina di aderire all’Unione Europea.

Venendo a un tema caldo tra i due Paesi quale quello energetico, che ha visto una emergenza nazionale in Slovacchia nel Gennaio 2009 con lo stop alle forniture del gas che transitava per l’Ucraina, Janukovich ha ammesso che il transito e la consegna di gas e petrolio devono essere garantiti e sicuri. Sa che la Slovacchia sta analizzando la possibilità di diversificarne l’importazione con percorsi che escludano l’Ucraina, ma ha voluto assicurare che il suo Paese è interessato ad ampliare la quantità delle forniture alla Slovacchia di materie prime come petrolio e gas attraverso l’Ucraina.

«Apprezziamo e riconosciamo che l’Ucraina ha fatto mosse sostanziali verso una maggior cooperazione nel transito delle materie prime», ha detto Gasparovic, aggiungendo che la Slovacchia vuole anche partecipare alla modernizzazione delle reti di transito.

Gasparovic ha detto che il suo Paese si augura che l’Ucraina diventi un partner affidabile per l’Europa. «Il fatto che l’Ucraina si sia iscritta alla Comunità europea dell’energia è il primo passo nella ricerca di soluzioni positive nei confronti dei Paesi di destinazione», ha detto.

(Fonte TASR)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google