Dipendente dell’Agenzia per i pagamenti agricoli arrestato mentre prende una tangente

La polizia ha arrestato il 17 febbraio, mentre stava prendendo una tangente, un dipendente dell’Agenzia slovacca per i pagamenti agricoli (PPA), l’organo che distribuisce ogni anno circa 800 milioni di euro in sussidi per l’agricoltura. Il funzionario avrebbe promesso ai beneficiari, in cambio del 2% del denaro erogato, che i controlli sull’uso dei fondi non avrebbero creato problemi. Materia dell’accordo un sussidio di 835 mila euro a una cooperativa agricola, per il quale è stata concordata una tangente di oltre 16 mila euro. Gli agenti dell’Agenzia nazionale anticrimine NAKA lo hanno arrestato mentre avveniva all’interno di un’automobile il passaggio di mano della tranche di 6.000 euro della bustarella pattuita.

L’arrestato, un uomo di 59 anni, lavorava all’agenzia dal 2004. Il tribunale non ha confermato l’arresto e lo ha fatto rilasciare, ma la procura ha presentato ricorso. L’accusato, che gli uomini della NAKA avevano già registrato mentre prendeva una tangente di 3.000 euro il 5 gennaio scorso da un altro beneficiario, rischia dai 3 agli 8 anni di galera.

(Red)


Foto giocomai cc.by.nc.sa

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.