Dzurinda: la posizione della Slovacchia ferma sull’indipendenza del Kosovo

Il Ministro degli Esteri Mikulas Dzurinda si è incontrato ieri a Belgrado con il Presidente della Serbia Boris Tadic, il Premier Mirko Cvetkovic e il suo omologo Vuk Jeremic. La visita è avvenuta il giorno in cui la Serbia ricorda il 10° anniversario dalla caduta del regime del Presidente Slobodan Milosevic. Dzurinda ha sottolineato il contributo della Slovacchia alla caduta dell’ex Presidente serbo, con i negoziati tra i rappresentanti dell’opposizione serba, i media e le organizzazioni non governative che si svolse a Bratislava nel 1999. Dzurinda ha sottolineato che l’allora Ministro degli Esteri Eduard Kukan svolse un ruolo importante nell’organizzazione dei colloqui.

Il Ministro degli Esteri slovacco ha commemorato l’eredità riformista dell’ex Premier serbo Zoran Djindjic, assassinato nel 2003. Dzurinda ha detto che la Slovacchia appoggia la richiesta di integrazione della Serbia, e che la Slovacchia è disposta a offrire il suo know-how acquisito nel processo di adesione all’Unione Europea, che ha visto la Slovacchia entrare a pieno titolo nell’UE il 1° Maggio 2004.

Ha inoltre assicurato i suoi partner serbi che la Slovacchia non cambierà posizione riguardo il riconoscimento dell’indipendenza del Kosovo. «Ho sfruttato l’occasione per sottolineare che la posizione della Slovacchia non cambia», ha detto. Per quanto riguarda la dichiarazione del Primo Ministro Iveta Radicova, secondo la quale la posizione della Slovacchia per l’indipendenza del Kosovo potrebbe essere soggetta a cambiamenti, Dzurinda ha detto che le sue parole sono state prese fuori contesto.

(Fonte TASR)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google