Aumenta lentamente il numero di trapianti in Slovacchia

Un rapporto del ministero della Sanità approvato ieri dal consiglio dei ministri che analizza il livello di sviluppo del Programma Nazionale Trapianti, mostra che il numero dei trapianti in Slovacchia è aumentato per tutti i tre maggiori organi oggetto di sostituzione per via chirurgica. Mentre i dati per il 2016 saranno disponibili solo a marzo, la relazione indica che sono stati trapiantati 184 reni, 27 fegati e 34 cuori nel 2015, mentre nel 2014 ci si era fermati a 125 reni, 17 cuori e 23 fegati.

Il ministro della Salute Tomas Drucker ha dichiarato che l’aumento è un successo e che si vuole continuare con questo trend positivo, pur riconoscendo che a livello europeo la Slovacchia è ancora tra i paesi che fanno meno trapianti di organi. Il governo ha approvato ieri la destinazione di 150.000 euro al Programma Nazionale Trapianti che secondo il ministero dovrebbe cambiare questo insufficiente stato di cose nel giro di un paio di anni. Il denaro, a carico del bilancio del ministero della Sanità, sarà usato per rinnovare alcune attrezzature di crioconservazione e i contenitori per il trasporto di organi.

Il ministero ha poi in progetto di partecipare con più decisione a progetti di ricerca internazionali e implementarne i risultati nella pratica. Inoltre, con una campagna mediatica nazionale vorrebbe aumentare la consapevolezza della gente allo scopo di aumentare le donazioni di organi.

Oggi sono sei gli ospedali in Slovacchia che svolgono trapianti di organi: tre a Bratislava, e uno a Banska Bystrica, Kosice e Martin (regione di Zilina). In Slovacchia non si fanno trapianti di polmone, e i pazienti con tali problemi vengono inviati a Vienna.

(Fonte Tasr)

Foto tpsdave CC0

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.