Presidente Kiska: la politica deve aborrire populismo e odio

Intervenendo al programma televisivo domenicale V politike di TA3 il presidente Andrej Kiska ha puntato ieri la sua attenzione sull’allarmismo di cui i politici fanno grande uso ultimamente, e ha detto che questo è tra i motivi per cui oggi la gente si sente insicura. Kiska ha detto di temere dei politici che spesso non danno la giusta attenzione alle loro parole e non pesano gli effetti. A suo parere dovrebbero pensare di più e meglio a come parlare in pubblico.

«I populisti usano la paura, i politici il coraggio. Compito dei politici è ispirare fiducia e speranza nella gente», ha affermato il presidente slovacco, che ha raccontato un esempio dalla Gran Bretagna. Nella campagna dello scorso anno per la Brexit, l’uscita del paese dall’Unione europea, era diventato ritornello ricorrente il riferirsi alle persone dell’Europe orientale come fonte della frustrazione dei cittadini britannici. Le parole forti usate allora hanno provocato rabbia e odio e portato ad aggressioni razziali che sono costate la vita a un giovane polacco. È necessario, dice Kiska, fissare dei limiti chiari che devono essere rispettati, e limitare la pubblicazione di tali parole d’odio sul web e i social network, aprendo la porta alla diffusione di idee estremiste e fasciste.

(Red)


Foto prezident.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.