Gli Slovacchi non amano i prestiti

Bilancia commerciale ancora in attivo

Bilancia commerciale ancora in attivoGli Slovacchi sono il secondo popolo più parsimonioso tra i Paesi post-comunisti in Europa centrale e orientale (CEE), e non fanno volentieri debiti. La proporzione dei prestiti in Slovacchia rispetto al PIL è la più bassa della regione, secondo una analisi del settore bancario CEE Banking Report dell’austriaca RZB Group. Tra gli altri fattori, la situazione dei prestiti in Slovacchia è stata rallentata dalla crisi economica, che ha decelerato un promettente sviluppo del mercato dei prestiti ipotecari. Il volume dei nuovi prestiti per la casa lo scorso anno è cresciuto dell’11% su base annuale, mentre nel 2008 il ritmo di crescita era superiore al 40%.

Qui sotto la situazione finanziaria degli abitanti nella zona CEE:

Prestiti Depositi
mld € (% PIL) mld € (% PIL)
Slovacchia 13,1 (20,4) 21,0 (32,5)
Rep.Ceca 33,9 (24,7) 55,4(40,4)
Polonia 100,0 (30,6) 94,3 (28,9)
Ungheria 29,0 (30,1) 28,0 (29,1)
Ucraina 20,6 (25,7) 18,5 (23,1)

(Fonte Trend)

Prestiti Depositi
mld € (% PIL) mld € (% PIL)
Slovacchia 13,1 (20,4) 21,0 (32,5)
Rep.Ceca 33,9 (24,7) 55,4(40,4)
Polonia 100,0 (30,6) 94,3 (28,9)
Ungheria 29,0 (30,1) 28,0 (29,1)
Ucraina 20,6 (25,7) 18,5 (23,1)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.