US Steel conferma che l’acciaieria di Košice è in vendita. Fico: vogliamo una quota

Il gruppo metallurgico americano United States Steel ha rifiutato l’offerta presentata dalla societa ceca Moravia Steel per l’acquisto dell’acciaieria di Kosice e starebbe negoziando solo con la cinese Hesteel Group, il secondo più grande produttore di acciaio al mondo dopo il conglomerato euro-indiano ArcelorMittal. Questo dicono fonti del quotidiano Sme, che ricordano come i cinesi abbiano comprato sempre da US Steel nel 2012 l’acciaieria di Smederevo in Serbia.

Al contrario dei cechi, l’Hesteel Group sarebbe pronto a pagare la cifra di 1,4 miliardi di euro chiesta dagli statunitensi. Fonti del quotidiano Hospodarske Noviny dicono che anche un’altra società cinese, CEFC, che già ha investito nella regione, ha presentato una sua offerta al quartier generale di Pittsburgh.

Voci all’interno della fabbrica di Kosice affermano che il nuovo proprietario si dovrà impegnare a mantenere l’occupazione a 8.000 dipendenti (oggi sono più di 10.000) e che l’impianto necessita di 2 miliardi di investimenti. Secondo il quotidiano locale Korzar il consiglio di amministrazione della United States Steel si dovrebbe riunire a Pittsburgh oggi, giovedì, e che il cda dovrebbe fare chiarezza sul futuro della fabbrica slovacca.

Gli americani hanno informato il governo facendo il punto della situazione e spiegando che sono in fase di negoziato per una possibile vendita, ha annunciato ieri dopo la riunione del consiglio dei ministri il premier slovacco Robert Fico. Rifiutando di fare indiscrezioni, Fico ha detto che il suo governo ha fatto molto in passato per mantenere la produzione di acciaio a Kosice. Naturalmente sta ai proprietari decidere cosa fare con questa società, ma «io preferirei se US Steel rimanesse in Slovacchia», ha spiegato. «È importante molto per noi mantenere la produzione a Kosice, in quanto si tratta di un importante azienda strategica che impiega migliaia di persone» ed è fondamentale non solo per il tessuto industriale dell’area ma anche «per il settore culturale e sportivo e per la vita sociale a Kosice». Il primo ministro ha ribadito che se davvero gli americani se ne vanno il governo potrebbe cercare di entrare nell’azionariato con una quota minoritaria. Una grande azienda, ha detto, non può funzionare senza l’assistenza dello Stato, e cercheremo di approfittarne «per rafforzare la nostra posizione» nella società.

(Red)


Foto usske.sk

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google