Altri agenti di polizia slovacchi inviati in Macedonia

Un nuovo gruppo di 25 agenti delle forze di polizia slovacche è partito domenica 22 gennaio alla volta della Macedonia per assistere i colleghi del distretto macedone di Bitola nel controllo della frontiera tra l’ex Repubblica jugoslava di Macedonia (Fyrom) e la Grecia nell’ambito della protezione dei confini dell’UE dall’ingresso illegale di migranti dalla cosiddetta rotta balcanica.

Come informa il sito del ministero degli Interni, compito dell’unità slovacca, che rimarrà per un turno di un mese, è la sorveglianza della frontiere per mezzo di pattuglie a piedi o motorizzate e l’osservazione, oltre ad effettuare controlli di supporto interno. I poliziotti slovacchi svolgeranno i propri compiti con le loro uniformi con le proprie armi, attrezzature e veicoli di servizio.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

L’operazione ricade nell’accordo siglato nel 2009 tra i governi slovacco e macedone di cooperazione delle rispettive polizie nella lotta contro la criminalità e richiama specificamente l’intesa tra i due ministeri degli Interni sui pattugliamenti congiunti dell’aprile 2016.

Nel corso del 2016 sono state cinque le rotazioni in Macedonia di agenti di polizia slovacca, che ha contribuito con 100 agenti scelti tra i componenti delle unità di polizia di frontiera. Nel 2017 sono previste altre sei rotazioni di gruppi di 25 poliziotti.

(Red)


Foto minv.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.