Sanità: in Slovacchia sempre meno medici di base e pediatri

Come ha scritto oggi Pravda, la categoria soffre di un sempre maggior invecchiamento e non c’è più il naturale ricambio con giovani  medici. Già oggi si allungano le liste di attesa dei pazienti per un esame o gli stessi devono fare molta strada per avere una visita specialistica. La qualità dell’assistenza sanitaria si sta abbassando, e i comuni non trovano medici disponibili, nemmeno offrendo gratuitamente appartamenti e ambulatori. Se va avanti così, avverte Pravda, in dieci anni la Slovacchia si troverà davvero in difficoltà nel fornire assistenza sanitaria per tutti.

Secondo l’Associazione dei Medici Privati (ASL), la metà dei 600 studenti di medicina che si laureano ogni anno prosegue con ulteriori studi o rimane a lavorare in Slovacchia. Il resto vanno a praticare la professione all’estero o lavorano per le aziende. Ancora più allarmanti i dati della Camera Slovacca dei Medici (SLK), secondo i quali solo il 20-30% dei medici rimane in Slovacchia dopo la laurea.

I medici nel paese lamentano salari insufficienti e il basso status sociale di questa professione. I giovani, d’altro canto, dicono che gli ospedali non li vogliono, e se li assumono non danno loro opportunità di crescita professionale.

(Red)


Foto Alex Proimos cc-by-nc

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google