Lajcak a Davos: per i cittadini dell’UE la Brexit viene dopo temi come sicurezza e migrazioni

Al World Economic Forum (WEF) in corso a Davos, in Svizzera, dove sono presenti centinaia di leader dell’economia e politica mondiale, ha fatto ieri un intervento il ministro degli Affari esteri ed Europei della Slovacchia Miroslav Lajcak, primo politico slovacco a parteciparvi dopo 15 anni. Parlando dopo il primo ministro britannico Theresa May, Lajcak ha detto, come riportato dal sito Teraz.sk, «abbiamo ascoltato quello che vuole il Regno Unito, e ora vorremmo sentire che cosa è disposta a fare Londra per la futura collaborazione con l’Unione europea». Il WEF 2017 dedica molto tempo a capire quale sarà il futuro dell’UE dopo la Brexit. Ma «ad essere onesti, temi come la sicurezza, le migrazioni, l’occupazione e il diaologo con la gente nei nostri paesi sono più importanti per i cittadini dell’UE dei negoziati per l’addio del Regno Unito all’Unione», ha obiettato Lajcak.

Sulle relazioni tra l’UE e la Russia, Lajcak ha detto che è necessario mantenere aperto il dialogo, perché la Russa è membro permanente del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e uno dei principali attori sulla scena mondiale. Non può essere ignorato, ha sottolineato, che «la Russia è sempre più coinvolta nella soluzione delle principali crisi internazionali, come testimonia il suo impegno in Siria. A nostro parere nei confronti della Russia è meglio un dialogo critico piuttosto che nessun dialogo, ha detto il ministro slovacco.

(Red)


Foto foreign.gov.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.