HTT, firma con la città di Brno per collegamento hyperloop con Bratislava

Il piano centroeuropeo di Hyperloop comincia a delineare un suo percorso. Dopo Bratislava, il ceo di Hyperloop Transportation Technologies (HTT) Dick Ahlborn ha siglato una intesa di cooperazione con la città ceca di Brno per un piano di fattibilità. Anche se si tratta solo di un accordo quadro senza particolari impegni da parte di entrambi, l’idea sarebbe di collegare con le capsule superveloci di Hyperloop, che scorrono in un tubo pressurizzato, la capitale slovacca – dove HTT ha già stabilito una sua sede – con il capoluogo della Moravia, un percorso di 130 km che si potrebbe fare in 10 minuti, anziché i 90 necessari attualmente.

Il sindaco di Brcno, Petr Vokrall, ha detto che «Connettere Brno a Praga, unitamente agli sforzi di Bratislava per unirsi alle altre città della regione attraverso i mezzi di trasporto di nuova generazione, getterà le basi per una nuova era». Già oggi Brno è uno snodo importante della regione, e la sua stazione ferroviaria vede passare ogni giorno 500 treni e 50.000 passeggeri. La posizione di Brno sarebbe il primo step per proseguire la linea fino a Praga. In realtà, scrive iDnes.cz, in un incontro con Ahlborn il ministro ceco dei Trasporti aveva espresso il suo scetticismo sul progetto.

Albhorn intende proseguire con la politica di stringere intese direttamente con i governi, e cercare al tempo stesso investitori per realizzare il primo prototipo reale del sistema di trasporto che permetterebbe di viaggiare a oltre 1.200 km all’ora. Alla fine di dicembre HTT ha annunciato di avere raggiunto oltre 108 milioni di dollari di investimenti, di cui il 70% come contributi in natura (principalmente sotto forma di ore lavoro di esperti e altri servizi) e solo 32 milioni in denaro. «Dopo aver risolto tutte le problematiche di natura tecnica, per noi è ora di fondamentale importanza collaborare con i governi di tutto il mondo. Sarà necessario stilare nuove regole e quadri normativi prima di iniziare la costruzione dei nostri sistemi in Slovacchia, negli Emirati e in altre aree», ha detto Ahlborn.

Nei piani di HTT, il sistema avrà forti aspetti ambientali, perché dovrebbe produrre più energia di quanta ne consumi, grazie alla copertura del condotto con una superficie a pannelli solari. Allo stadio attuale del progetto, le capsule sulla carta dovrebbero avere una lunghezza di 30 metri, con un diametro di un metro e mezzo, ma sono ancora tantissimi i problemi tecnici da risolvere prima della creazione di un modello reale.

Nel marzo 2016 era stato annunciato un accordo tra HTT e il ministro dell’Economia Vazil Hudak, per conto del governo della Slovacchia, sullo sviluppo di una rete di trasporto con la tecnologia hyperloop. Più tardi era nato anche l’interesse di Vienna e Budapest per una linea veloce tra le tre capitali. Il prototipo dovrebbe essere costruito a Bratislava, dove il governo sta per acquistare i terreni a nord-est della città.

HTT non è l’unica società ad occuparsi di tale sistema di trasporto del tutto innovativo immaginato da Elon Musk (ceo di Tesla e Space-X), ma è concorrente di Hyperloop One, un’altra entità che sta lavorando a progetti per fare diventare realtà il sogno di Musk.

(La Redazione)


Foto hyperlooptransp.com

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google