Robert Fico sui chiarimenti di Theresa May: l’UE dovrà uscire dalla Brexit rafforzata

Quale capo del governo slovacco accolgo con favore il chiarimento fatto dal primo ministro britannico Theresa May sulla posizione del suo esecutivo riguardo all’uscita del Regno Unito dall’Unione europea, ha detto il premier Fico ieri ai giornalisti. La May ha inviato un segnale «atteso da tempo», ha detto Fico riferendosi al discorso della omologa inglese tenuto martedì alla Lancaster House a Londra. «Spero che possa calmare i mercati e anche far sperare che la lunga incertezza sulla Brexit inizierà a dissiparsi al più presto. Naturalmente, riconosciamo le decisioni sulle scelte del governo britannico ci comporteremo di di conseguenza», ha detto. In particolare, proprio come vuol fare il governo britannico con i suoi cittadini, noi abbiamo tutta l’intenzione di perseguire gli interessi dei nostri connazionali e dei cittadini dell’UE sul suolo britannico: «Se la Gran Bretagna parla [degli interessi – ndr] dei suoi cittadini e del suo Paese, noi parleremo dei nostri cittadini e del nostro paese, e del progetto che ci interessa tanto – il progetto dell’Unione europea», ha rimarcato il primo ministro slovacco.

Fico ha sottolineato l’inutilità di commentare adesso queste cose, mentre è importante che i governi dei 28 Stati che ancora credono nel progetto europeo si siedano insieme e concordino un approccio comune per i negoziati della Brexit, che a questo punto sembra profilarsi con toni piuttosto duri e definitivi.

I negoziati saranno probabilmente difficili e dolorosi e «sarebbe deleterio se l’UE ne uscisse indebolita e la Gran Bretagna rafforzata». Sarebbe un risultato disastroso, e lascerebbe spazio a molti altri paesi per chiedere di uscire dall’europa unita, ha concluso Fico.

(Red)


Foto bazupa cc-by

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*