V4: carte di pagamento elettroniche per i rom

I leader dei Parlamenti dei Quattro di Visegrad (V4), tra cui lo slovacco Richard Sulik, nella riunione di Venerdì al Castello di Cerveny Kamen (regione di Bratislava) si sono concentrati sul modo di erogare prestazioni sociali per le popolazioni rom con carte di pagamento elettroniche che possono essere utilizzato solo per acquistare beni di prima necessità. Parlando ai giornalisti dopo l’evento – principalmente sull’integrazione sociale dei rom – Sulik ha respinto l’idea che le schede E-pay potrebbero ampliare il divario tra i rom e il resto della popolazione di un Paese. E ha detto che è ansioso di lanciare il progetto pilota al più presto, soprattutto nei tre Paesi più a sud del Gruppo, dove la minoranza rom raggiunge l’8%, mentre in Polonia si ferma allo 0,001%. Il Presidente della Camera Bassa della Repubblica Ceca, Miroslava Nemcova, ha sottolineato l’importanza della formazione delle popolazioni rom, che dovrebbe partire dall’età pre-scolare. Nella riunione è stato citato naturalmente il modo in cui la Francia ha scelto ora di trattare il problema dei rom, rimandandoli nei loro Paesi d’origine. Sulik ha detto che «Per me questo conferma che nemmeno i grandi Paesi hanno delle soluzioni affidabili. Questo è un segno di impotenza».

(Fonte TASR)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.