Fico: tutti gli sforzi dei ministri di Smer-SD quest’anno saranno in politica interna

Parlando ai giornalisti martedì il primo ministro Robert Fico ha detto che dopo il semestre di presidenza europea i socialdemocratici di Smer-SD vogliono concentrarsi quest’anno completamente sul fronte interno, con l’obiettivo di consolidare il consenso sul governo di coalizione. Abbiamo intenzione di «spendere tutte le nostre energie sul fronte interno nel 2017», ha detto, perché la «migliore protezione contro l’estremismo e il dilettantismo è quando la gente si fida della struttura di governo» e cambiare in meglio la loro vita di tutti i giorni. Il 2017 sarà l’anno dell’azione per Smer-SD, ha sottolineato il leader dei socialdemocratici. E sarà una azione guidata da una politica di sinistra.

Nonostante l’intesa di governo siglata dopo le elezioni dello scorso anno possa possa essere etichettata come “un governo di compromesso storico”, con tutte le sue differenze, l’esecutivo è però straordinariamente stabile, ha dichiarato Fico, che non vuole sentire parlare di elezioni anticipate. La professionalità di questo governo è la migliore risposta per chi inventa storie senza senso su elezioni anticipate, ha evidenziato il primo ministro. Con lui sul palco erano presenti i ministri di Smer-SD, e ognuno di loro ha presentato brevemente le priorità di quest’anno dei loro settori d’azione. Qui di seguito un breve riassunto:

  • Ministro della Salute Tomas Drucker: in programma rinnovamenti di ospedali e la costruzione di un nuovo centro di detenzione di cui la Slovacchia manca.
  • Vice primo ministro per Investimenti e Informatizzazione Peter Pellegrini: assistenza alle regioni poco sviluppate e Internet per tutti.
  • Ministro dell’Economia Peter Ziga: nuovi investimenti e posti di lavoro, miglioramento del contesto imprenditoriale, riduzione degli oneri amministrativi.
  • Ministro del Lavoro, Affari Sociali e Famiglia Jan Richter: sostegno alle giovani famiglie, riduzione della disoccupazione e rimozione delle discrepanze tra i pensionati. Inoltre, azione per motivare le persone a lavorare, perché «c’è abbastanza lavoro» ma manca la manodopera, dunque vanno aiutati coloro che vogliono lavorare, distinguendoli da coloro che vivono di benefici sociali.
  • Ministro della Cultura Marek Madaric: sostegno all’industria creativa e restauro dei monumenti, completamento del Museo dell’Olocausto di Sered, per consentire alle giovani generazioni di conoscere le atrocità della Shoah.
  • Ministro degli Interni Robert Kalinak: migliorare la sicurezza negli insediamenti rom, aprire nuovi centri di servizio dell’amministrazione pubblica per i cittadini e lavorare sui migranti perché non siano più un problema.
  • Ministro delle Finanze Peter Kazimir: si farà quanto serve ad avere una crescita economica sana ed equilibrata, il 2017 sarà difficile per le elezioni critiche che si svolgono in diversi paesi chiave dell’UE ma l’economia slovacca viaggia sulle proprie gambe.

(Red)


Foto smertv.sk

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

gennaio: 2018
L M M G V S D
« Dic    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google