Detti e proverbi: Na Nový rok o slepačí krok, na Tri krále o krok dále

Cari lettori, nel 2017 abbiamo pensato di proporvi una piccola novità: per gli amanti della lingua slovacca e delle sue peculiarità presenteremo nella rubrica L’Angolo di Michaela a settimane alterne qualche detto o proverbio slovacco. Abbiamo pensato di proporvi detti, proverbi e modi di dire che non hanno corrispondenza in italiano o dei quali la traduzione letteraria non dà significato in italiano. A volte i detti sono in vari dialetti, in tal caso troverete anche la traduzione in slovacco standard. Sperando di farvi una cosa gradita, vi auguriamo un sereno 2017.

Na Nový rok o slepačí krok, na Tri krále o krok dále

Sono due detti che in questi giorni potete aver sentito pronunciare in Slovacchia (ma anche in Repubblica Ceca). Chi non ha conoscenze approfondite di lingua slovacca, facendo una semplice traduzione tipo “A Capodanno di un passo di gallina, a Epifania avanti di un passo” potrebbe trovare impossibile a capirne il significato, tanto di più che nei detti riportati manca il verbo. Ma che cosa vogliono dire e perché mai si pronunciano proprio in questo periodo dell’anno?

I due detti fanno parte dei pranostiky, che sono saggezze popolari legate alla natura, al cambio delle stagioni e al tempo. Dopo il giorno più corto dell’anno, il giorno del solstizio d’inverno, le giornate si cominciano ad allungare. I detti che riporto vogliono che “la durata di luce a Capodanno sia più lunga di un passo di gallina” e “la durata di luce all’Epifania sia più lunga di un passo d’uomo”, paragonando la durata di luce di queste giornate alla durata di luce nella giornata di solstizio. Non essendo le unità di misura quali “passo di gallina” e “passo d’uomo” definite in nessun manuale, proviamo divertirci un po’ e a fare insieme due calcoli per capire quanto possono misurare nel tempo un passo di gallina e un passo d’uomo, e se la percezione popolare è veritiera.

Il giorno più corto dell’anno lo dobbiamo cercare intorno al 21 dicembre. Non sempre è proprio il 21 dicembre, perché l’ellisse della Terra intorno al Sole cambia leggermente ogni anno. Prendendo come riferimento la città di Bratislava, nel 2016 i giorni più corti erano il 20, 21, 22, 23 e 24 dicembre; in questi giorni la durata della luce era uguale, di 8 ore e 21 minuti dal sorgere del sole al tramonto. Prendiamo perciò come riferimento il giorno 21 dicembre, il giorno del solstizio d’inverno: alba alle ore 7:38 e tramonto alle 15:59. Nel giorno di Capodanno, Nový rok, 2017, l‘alba è arrivata alle 7:42 e il tramonto alle 16:07, perciò il giorno dura già 8 ore 25 minuti. E all’Epifania, Traja králi, l‘alba è stata alle 7:41 e il tramonto alle 16:12: quel giorno è stato lungo 8 ore 31 minuti.

In conclusione, abbiamo visto che a Bratislava nel 2017 la giornata intesa come durata di luce dal solstizio al Capodanno si è allungata di 4 minuti, mentre arrivando all’Epifania siamo addirittura a 10 minuti in più.

Perciò abbiamo appena stabilito che nel 2017 il „passo di gallina“ misura 4 minuti, e il „passo d’uomo“ 10 minuti… a volte le analisi dei proverbi e dei detti popolari possono avere dei risvolti davvero inaspettati!

Nota:

Il detto riscritto in slovacco standard: Na Nový rok o slepačí krok, na Troch kráľov o krok ďalej.

(Michaela Šebőková Vannini  ―  vedi il suo blog CucinareScrivendo.com)


Immagini: bulpa/CC0
loganart/CC0

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google