Agricoltori slovacchi in ginocchio, dopo le alluvioni ancora non possono seminare

Gli agricoltori slovacchi, i cui campi sono stati inondati più volte quest’anno, non possono ancora seminare il grano invernale a causa del terreno fangoso. I loro granai, nel frattempo, sono vuoti, come i loro conti bancari, scrive oggi Pravda in prima pagina. Anche le aziende più forti sono state messe in ginocchio in questa situazione. «Non sappiamo dove seminare il grano, le acque sotterranee sono di nuovo salite nei campi dopo le piogge di Settembre», ha detto Frantisek Szikura, direttore di Agrostaar KB (Kralov Brod / regione di Trnava). Le forti piogge, ha detto, sono costate alla sua azienda l’80 per cento del raccolto previsto, pari a circa 1 milione di euro.

Inoltre, le assicurazioni che i contadini avevano per le loro colture non hanno nessun effetto, perchè le assicurazioni non coprono questo tipo di rischio, si lamenta Szikura, annunciando così la necessità nella sua azienda di licenziare molti dei dipendenti.

Un altro agricoltore di Trebisov (regione di Kosice) ha detto che comprende la decisione delle autorità di lasciare scorrere l’acqua nei campi per salvare la città durante le inondazione, ma ora lo Stato dovrebbe compensare gli agricoltori dei danni, che nella sua azienda hanno raggiunto i 620.000 euro.

Per i danni delle inondazioni il Governo ha stanziato 5 milioni di euro, mentre la Camera slovacca dell’agricoltura e dell’industria alimentare (SPPK) ha stimato danni per almeno 70 milioni di euro.

(Fonte Pravda)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google