Tra i tagli, il Governo slovacco si prepara a licenziamenti in massa

Il Governo sta lanciando licenziamenti di massa. Circa 900 funzionari di competenza del Ministero degli Interni perderanno il posto di lavoro entro i prossimi due mesi, scrive Pravda. Pochi giorni fa era poi stato annunciato il licenziamento di 850 funzionari doganali per l’anno prossimo.

«Non è efficiente, e non sostenibile in una prospettiva a lungo termine, mantenere in modo artificiale dei funzionari pubblici. La domanda è: che cosa hanno fatto finora tanti funzionari nei Ministeri, se all’improvviso vengono licenziati?», ha detto Michal Palenik dell’Istituto per l’occupazione, aggiungendo che la maggior parte di queste persone sono di Bratislava, e possono trovare più facilmente un lavoro nel settore privato».

Il Ministero intende ridurre solntato il numero di impiegati, i licenziamenti non toccheranno vigili del fuoco, agenti di polizia o squadre di soccorso. Questi non devono temere nemmeno salari più bassi. Al contrario, i funzionari pubblici che manterranno il posto di lavoro devono prepararsi al taglio del 20% ai loro stipendi.

Sono 34.937 le persone che lavorano alle dipendenze del Ministero degli Interni e i loro stipendi ogni anno succhiano 15 milioni di euro dalle casse dello Stato.

Altre dimissioni sono previste presso l’assicuratore sociale Socialna Poistovna (la previdenza slovacca), che pensa di licenziare 855 dipendenti nei prossimi tre anni, il 14% del totale. Il prossimo anno saranno 300 i posti di lavoro cancellati, portando il totale a 5.694. La riduzione del numero di dipendenti dovrebbe essere compensata dai servizi elettronici.

(Fonte Pravda, Sme)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google