UE richiama la Slovacchia sul tender per il sistema di pedaggio

La Commissione Europea ha inviato Martedì un parere motivato alla Slovacchia (la seconda tappa di una procedura d’infrazione) per la violazione delle norme del legislativo europeo sulla discriminazione dei candidati e il mancato annuncio di gara d’appalto a livello europeo per il sistema di gestione elettronico delle strade a pedaggio. «La Commissione teme che la Slovacchia abbia violato le norme UE sugli appalti pubblici, discriminando alcuni candidati e quindi non aprendo una procedura di gara […] a livello europeo. Le norme sugli appalti pubblici garantiscono una concorrenza leale per gli appalti in Europa, creando così opportunità per le imprese europee, garantendo il miglior valore per il denaro pubblico. Se queste regole non sono correttamente applicate vi è il rischio di un mercato chiuso e uno spreco di denaro pubblico», si legge nella dichiarazione della Commissione.

Nel bando di gara del 2007 la Società delle Autostrade Nazionali (NDS) ha escluso tre offerenti per non aver rispettato i requisiti tecnici del servizio di pedaggio, stimato in un valore di circa 664 milioni di euro. Dopo la firma del contratto con il vincitore della gara (il consorzio SanToll-Ibertax) il 13 Gennaio 2009, molte delle condizioni di gara erano state cambiate. «Se queste modifiche fossero state fatte e comunicate all’inizio del procedimento, gli offerenti avrebbero potuto presentare un’offerta diversa e più candidati potrebbero potuto partecipare alla procedura di gara», afferma la CE.

«Escludendo alcuni candidati per motivi ingiustificati e modificando sostanzialmente il contratto dopo la sua firma, la Commissione Europea constata che la Società delle Autostrade Nazionali ha violato il principio sancito nello statuto dell’Unione Europea in materia antidiscriminatoria. Questo ha impedito una corretta concorrenza e può aver rappresentato uno spreco di denaro dei contribuenti», recita la dichiarazione.

La Slovacchia avrà ora due mesi di tempo per fornire una risposta ufficiale alle riserve della Commissione. «Dopo di che dovremo prendere un’altra decisione, se sottoporre o meno il caso alla Corte di giustizia europea», aveva spiegato il Commissario per il Mercato Interno Michel Barnier a Bratislava martedì.

(Fonte TASR)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google