Ingrid Zámečníková e Achilleas Sdoukos, mostra allo Studio Morandini a Bratislava

ingridzamecnikova

Ingrid e Achilleas: ad unirli profondamente non è solo il legame tra madre e figlio, ma anche l’immaginazione artistica e la ricerca di infinito, attraverso il colore e la materia.

I dipinti di Ingrid e le creazioni in vetro di Achilleas nascono da un bisogno interiore di aprire un varco sul mondo interiore che sia riflesso dell’esistenza cosmica. Il colore, la luce e la materia descrivono le atmosfere dell’anima e spalancano le porte su un mondo fatto di piú livelli, nell’universo e dentro di noi.

Osservazione realistica della natura e tendenza trasfigurante dell’immaginazione si fondono in dipinti che permettono il continuo passaggio dalla sfera razionale a quella emotiva.

La creazione artistica di Ingrid Zámečníková nasce dall’idea della vita e dell’anima umana come cerchio interno, riflesso di un’esistenza cosmica più ampia, una struttura in continua evoluzione che ha lo straordinario potere di autorinnovarsi.

Il colore e la forma assumono significati simbolici, materializzando sogni e metafore dell’animo umano. L’immaginario poetico diventa un’apparenza visibile e concreta, reale quanto il mondo esterno. Perchè l’arte stessa è realta, è vita, è l’emozione purificata che scaturisce dalle sensazioni sfumate della coscienza.

Ingrid Zámečníková interpreta il mondo reale attraverso la dimensione onirica e mitologica: le sue tele ad olio si ispirano ad antichi racconti e risentono del suo forte legame personale con la grecità.

E il rapporto con il mondo ellenico si avverte anche nell’opera del figlio Achilleas, affascinato da un materiale al tempo stesso fragile e solido, attraversato dalla luce e ricco di una sua vita interiore: il vetro.

achilleassdoukos

La natura e la mitologia antica sono le sue fonti inesauribili di ispirazione, la pietra e il legno i materiali che egli ama abbinare con il vetro.

Il vetro è movimento, è un fiume che scorre, una creatura vivente che sussurra, sibila, assume le forme più varie. Si lascia attraversare dalla luce, ma non è mai “vuoto”, perché ha un’anima, una sua vita propria, un suo funzionamento nel tempo e nello spazio.

È affascinato dal vetro Achilleas, è l’artefice che dá forma alla sua creazione e dalla sua creazione viene rapito, come da un flusso emozionale sempre nuovo.

Ingrid Zámečníková è originaria di Bratislava, ma ha vissuto a lungo in Grecia dopo gli studi presso l’Accademia di Belle Arti. Ha esposto tra l’altro a Praga, Atene, Vienna, Parigi e Bratislava e presso il Museo Andy Warhol a Medzilaborce.

Achilleas Sdoukos è nato a Bratislava nel 1985 e, come sua madre, ha studiato presso l’Accademia di Belle Arti. All’estero, ha esposto le sue opere ad Atene, Patrasso e Mosca.

Attualmente Ingrid Zámečníková e Achilleas Sdoukos realizzano le loro creazioni artistiche nell’atelier Fenix Glass a Bratislava, Zimná 3.

Una selezione delle loro creazioni artistiche è stata presentata lunedì 5 dicembre a Bratislava presso SMA – Studio Morandini e Associati, Michalska 7.

Gli artisti all’apertura della mostra presso SMA (cliccare per ingrandire)

(Paola Ferraris)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google