La Slovacchia invia altri 34 soldati in Afghanistan

forzearm-difesa-afghan_mod-gov-sk

Oggi 34 soldati delle Forze Armate slovacche del Quinto Battaglione di designazione speciale di stanza a Zilina sono partiti per l’Afghanistan, dove si uniranno all’operazione internazionale Resolute Support della Nato. Si tratta della quinta turnazione per il contingente slovacco nell’operazione che ha sostituito l’ISAF con un numero complessivo di 168 soldati, quattro dei quali sono donne, a partire dall’inizio del 2015.

La Slovacchia è parte dal 2003 delle operazioni internazionali nel paese asiatico, dove sono stati inviati in totale 3.592 militari (17 donne). Un ambiente, quello afgano, in continua evoluzione e particolarmente faticoso per la psiche dei soldati, che sono costretti ad essere costantemente vigili per essere pronti ai frequenti attacchi.

Secondo il segretario di stato alla Difesa Marian Salon, che ha salutato i militari per conto del governo, la Slovacchia ha contribuito notevolmente a garantire la sicurezza in Afghanistan. I soldati slovacchi vanno a formare e rinforzare le forze armate afgane per metterle in grado di garantire l’ordine e la democrazia nel loro paese senza l’uso di forze e risorse della Nato, e si meritano «un grande grazie per questo». Il loro lavoro “altamente professionale è molto apprezzato» dai paesi partner dell’operazione, ha detto Salon.

(Red)

 

_
Foto mod.gov.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.