Ministri di Slovacchia e Iran firmano a Bratislava memorandum di cooperazione

lajcak-zerif-iran_foreign-gov-sk

Il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif ha incontrato ieri a Bratislava l’omologo slovacco Miroslav Lajcak con l’obiettivo di sviluppare i legami economici con la Slovacchia nei settori pubblico e privato. Zarif, che sta facendo un tour nell’Europa orientale nel corso del quale è già stato in Romania e oggi sarà in Repubblica Ceca, ha sottolieneato che l’Iran è impegnato a rimuovere le limitazioni alla promozione delle relazioni bilaterali con la Slovacchia.

Relazioni che, gli ha confermato Lajcak, sono buone da sempre, e che «dalla mia visita in Iran nel 2015 ogni cosa tende a migliorare», anche grazie al lavoro dell’ambasciata slovacca a Teheran. Dovremo quanto prima «stabilire una commissione economica congiunta», ha affermato, per spingere la cooperazione in campi come la promozione degli investimenti e la collaborazione nel settore bancario e dei trasporti tra i due paesi.

I due funzionari hanno firmato ieri, dopo l’accordo di gennaio sulla protezione reciproca degli investimenti, un memorandum d’intesa volto al rafforzamento della cooperazione bilaterale, con l’intento di favorire ulteriormente le consultazioni politiche tra Teheran e Bratislava. L’Iran è interessato in particolare anche nelle tecnologie necessarie per trasportare il petrolio e il gas naturale e le nanotecnologie. Gli scambi commerciali tra Slovacchia e Iran ha superato i 16 milioni di euro nei primi sette mesi del 2016, 3 milioni più dell’anno precedente, ma c’e molto spazio per sviluppare tali numeri nel prossimo futuro. L’Iran ha compiuto notevoli progressi dal 2013, quando le sanzioni internazionali contro il paese sono state progressivamente ridotte: il tasso di inflazione, che qualche anno fa era al 45%, oggi è a cifra singola e da un calo del PIL del 7% oggi la crescita del paese è a oltre il 5%.

Zarif ha detto, a commento di una possibile riapertura dell’ambasciata iraniana in Slovacchia, che l’Iran ha una lunga storia di rapporti con la Slovacchia e mantiene buoni rapporti con la società slovacca. E «Se il governo iraniano deciderà di aumentare il numero di missioni diplomatiche in Europa, la Slovacchia sarà sicuramente presa in considerazione», ha detto, aggiungendo che Bratislava può aiutare il suo paese in campo di alta tecnologia come lo sviluppo di centrali elettriche a energia nucleare.

Anche il primo ministro Robert Fico ha visto il ministro della Repubblica Islamica Iraniana, con il quale ha discusso, oltre che della cooperazione tra Iran e Slovacchia, anche delle maggiori questioni internazionali e regionali, e la cooperazione bilaterale ed economica è stata al centro dell’incontro con il presidente slovacco Andrej Kiska.

(Red)

_
Foto foreign.gov.sk

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.