Alimentari: prezzi in aumento almeno del 10%

L’era dei prezzi dei prodotti alimentari a relativamente basso costo è finita in Slovacchia, scrive il quotidiano Hospodarske Noviny oggi in prima pagina. Secondo le informazioni fornite dall’Ufficio di Statistica, analisti, venditori e produttori, i prezzi di olio, patate e latte hanno registrato un rapido incremento. gli Mentre slovacchi pagavano 7 euro per uno shopping alimentare medio un anno fa, ora devono togliersi di tasca 8 euro, e dovranno trovare altri 50 centesimi entro la fine dell’anno. «Siamo costretti ad alzare i prezzi», stanno ripetendo i produttori, incolpando il cattivo tempo di quest’anno in Slovacchia e nel mondo. I prezzi hanno già iniziato a muoversi verso l’alto e il vortice di aumento non dovrebbe fermarsi prima di Natale.

Prodotti lattiero-caseari, carni, prodotti da forno dovrebbero essere più cari alla fine del 10%. «E con i prezzi della farina in continuo aumento, le escursioni di prezzo potrebbe essere addirittura superiori», ha detto Slavomir Moravcik del forno-pasticceria Liptovské Pekarne a Vcela. «La crescita dei prezzi dei prodotti alimentari non è temporanea, ma è l’inizio di una tendenza a lungo termine», avverte l’analista Ronald Izip di Trim Broker.

I prezzi dei prodotti agricoli, nel frattempo, sono cresciuti in Slovacchia del 20,2% su base annua nel mese di Agosto, sempre secondo l’Ufficio di Statistica. Dall’inizio dell’anno i prezzi sono cresciuti in media del 3,4%. Gli analisti si attendono un’ulteriore crescita dei prezzi agricoli, fino al 40%, a seguito dei raccolti sotto alla media. Questo ha portato come risultato, come già abbiamo visto sopra, che i prezzi dei prodotti alimentari al consumo crescono di almeno il 10%.

(Fonte HN, SME)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.