La Slovacchia ha 2 mesi per rispondere all’EU su SkyToll

La Slovacchia avrà due mesi di tempo prima di presentarsi davanti alla Commissione Europea sul contenzioso dell’appalto per il sistema di pedaggio autostradale. I Commissari UE faranno le loro riserve nei confronti della gara entro pochi giorni, e la Slovacchia avrà due mesi per rispondere.

«La Commissione ha dichiarato che sono state violate le regole degli appalti pubblici della commessa di Stato per il sistema di telepedaggio stradale. Continuiamo a indagare sul caso, e Mercoledì 29 Settembre, io suggerisco ai Commissari di inviare la loro richiesta alla Slovacchia», ha dichiarato il Commissario per il Mercato interno Michel Barnier a Bratislava ieri.

Le autorità slovacche avranno poi due mesi di tempo per dare una risposta ufficiale alle riserve della Commissione. «Dopo di che andremo a vedere la risposta della Slovacchia, e prenderemo un’altra decisione se sottoporre o meno il caso alla Corte di giustizia europea», ha spiegato.

Bruxelles sostiene che le autorità slovacche hanno violato le regole di parità di trattamento e non discriminazione nella gara per il sistema elettronico di pedaggio stradale. La denuncia è stata presentata a Bruxelles da una delle aziende che corse per l’appalto (Slovak Pass) nel 2008.

Il Ministro dei Trasporti del precedente Governo, Lubomir Vazny (Smer-SD), diretto responsabile del tender in questione, ha dichiarato ieri in una conferenza stampa che è tutto a posto. «Abbiamo rispettato le leggi della Repubblica Slovacca in materia di appalti pubblici, che sono compatibili con le leggi europee», ha affermato. Vazny pensa che per difendere il risultato della gara il suo successore Jan Figel (KDH) dovrebbe riferirsi alla lettera della Commissione Europea che fu inviata nel marzo 2010, dove la Commissione «ha chiaramente indicato che il sistema stradale a pedaggio viene introdotto con successo, che è un buon progetto, trasparente e non discriminatorio», ha spiegato Vazny, che ha offerto aiuto a Figel per risolvere il problema.

(Fonte TASR)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*