NBS: PIL dovrebbe crescere del 4,3% nel 2010, ma rallentare nel 2011

La Banca Centrale Slovacca (NBS), è più ottimista in merito allo sviluppo dell’economia slovacca per il 2010 di quanto non fosse tre mesi fa, ha detto il Governatore di NBS Jozef Makuch in conferenza stampa ieri a Bratislava. Secondo la nuova prognosi, la crescita dovrebbe risultare al 4,3% quest’anno, contro una stima a Giugno del 3,7%. L’ottimismo deriverebbe soprattutto dalla ripresa della domanda estera, ha precisato Makuch.

Il prossimo anno, comunque, la Slovacchia dovrebbe rallentare la crescita a causa delle misure di risanamento del Governo, e NBS ha ridotto le sue stime per il 2011 dall’originale 4,3% al 3%.

Per quanto riguarda l’inflazione, mentre quest’anno quella armonizzata UE non dovrebbe superare l’1%, la crescita dei prezzi nel 2011 dovrebbe accelerare al 3,8%, soprattutto a causa dell’aumento dell’IVA dal 19 al 20%, e l’aumento di alcune imposte indirette. NBS stimava a Giugno che questa cifra potreva raggiungere l’anno prossimo il 2,7%.

La revisione periodica trimestrale delle previsioni a medio termine della Banca Centrale è arrivata poco dopo che il Ministero delle Finanze ha pure rivisto le sue cifre, alzando l’aspettativa di crescita del 2010 dal 3,2 al 4%. Secondo il Ministero, il 2011 dovrebbe vedere un rallentamento temporaneo riportando l’economia al 3,3%, dovuto al pacchetto di misure di austerità.

(Fonte TASR)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*