Giovani, in casa di mamma fino a tardi: gli slovacchi primi in Europa davanti agli italiani

giovani-lavoro_(ftmeade CC-BY)

Si sa da tempo che i giovani italiani si staccano tardi dalla casa dei genitori e amano i pranzetti della mamma, ma adesso il fenomeno, complice la crisi economica, sta assumendo forme quasi preoccupanti e ostacola la formazione di nuovi nuclei familiari indipendenti. Le ultime rilevazioni infatti dimostrano che oltre due terzi dei «giovani adulti» italiani, tra i 18 e i 34 anni di età,  vive a casa con i genitori, una percentuale (67,3%) che nel 2015 cresce rispetto al 2014 e si conferma al top nell’Unione europea, dietro solo alla Slovacchia, con quasi 20 punti di differenza rispetto al 47,9% di media europea. Lo rileva Eurostat secondo cui il divario cresce ancora nella fascia tra i 25 e i 34 anni. In questa fascia i giovani a casa con mamma passano dal 48,4% del 2014 al 50,6% a fronte del 28,7% in Ue e del 3,7% in Danimarca. L’Italia è superata solo dalla Slovacchia (69,6%) ed è seguita da Malta (66,1%) mentre è molto lontana dalla Francia (34,5%, dato in calo), dalla Germania (43,1%) e dal Regno Unito (34,3%) ma soprattutto dalla Danimarca (19,7%).

Leggi il resto su Firenzepost.it

 

_
Foto ftmeade CC-BY

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google