Radicova: la Slovacchia si ritira dalla missione KFOR entro Novembre

La Slovacchia gradualmente ritirerà i suoi soldati dalla missione di pace KFOR in Kosovo, ha confermato il Primo Ministro slovacco Iveta Radicova durante la sua visita di ieri al contingente slovacco che ha sede in una struttura militare di Sajkovac. «L‘accordo originale firmato dalla Slovacchia è valido fino all’autunno di quest’anno. Quindi abbiamo rispettato i nostri impegni», ha detto la Radicova, aggiungendo che il ritiro durerà fino a Novembre secondo un calendario preciso.

Il Primo Ministro ha respinto l’idea che la Slovacchia si ritira perché il Paese ha rifiutato di riconoscere l’indipendenza del Kosovo. «L’accordo che regolava la nostra attività nell‘area era stato firmato prima che sorgesse la questione del riconoscimento dell’indipendenza del Kosovo», ha sottolineato, la Slovacchia è rimasta nella missione per 11 anni. Alla domanda se l’attuale Governo riconoscerà o no l’indipendenza del Kosovo, la Radicova ha detto che la risposta dipende dal dialogo tra la Serbia e il Kosovo. «Se il dialogo inizia, non abbiamo mai detto che la nostra posizione è immutabile», ha detto.

Secondo il Capo di Stato Maggiore, Generale Lubomir Bulik, la Slovacchia ritirerà l’ultimo soldato dall’area entro il 30 Novembre.

(Fonte TASR)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.