Vice premier Pellegrini: dobbiamo preparare la Slovacchia all’automazione dei lavori

digit_(geralt-769300) intern things

Le previsioni degli esperti ci dicono che tra 20 anni circa il 50% dei posti di lavoro sarà automatizzato: questo significa che sarà richiesto a chi cerca lavoro di avere una certa competenza nel campo informatico, ha detto martedì il vice primo ministro per gli Investimenti e l’Informatizzazione Peter Pellegrini (Smer-SD) durante la conferenza “eSkills conference for Jobs 2016” che si è svolta a Bratislava.

Il focus principale del simposio era basato sulle competenze digitali necessarie ai lavoratori e quanto esse saranno essenziali per le professioni del futuro. Secondo Pellegrini, nell’intera UE ci si dovrà concentrare su cinque priorità. La prima sarà garantire l’accesso alle competenze digitali, dando modo ai giovani di fare carriera nel settore IT indipendentemente dal luogo o ambiente sociale da cui provengono. La seconda sarà dotare in futuro tutti i tipi di scuole in Slovacchia di connessioni internet a banda larga. Molte di esse oggi hanno una connessione debole o non ce l’hanno per niente, ha detto Pellegrini: noi ci batteremo per coinvolgere anche gli operatori telefonici e di telecomunicazioni per rendere questo possibile al più presto, al massimo entro la fine del mandato di questo governo (nel 2020).

La terza priorità è assicurare che i bambini abbiano insegnanti che sappiano muoversi con disinvoltura nel mondo digitale. L’attuale dibattito sulla qualità delle scuole, ha detto Pellegrini, non dovrebbe limitarsi al livello delle retribuzioni dei docenti, ma anche sulla loro formazione nel settore informatico.

La quarta priorità è il coinvolgimento del mondo dell’industria nell’istruzione dei giovani, aiutandoli a crescere con competenze qualificate che apriranno loro le porte al mondo del lavoro. Infine, l’ultima delle priorità sarà lanciare una vasta campagna mediatica per attirare il maggior numero possibile di giovani a dotarsi degli strumenti necessari per i lavori di domani.

Già oggi il settore informatico è in grande sviluppo nel paese ed offre molte opportunità di lavoro. Il presidente dell’Associazione slovacca dell’IT ha detto che la Slovacchia ha urgente bisogno di 10.000 specialisti IT, e altri 20.000 saranno necessari entro il 2020. Secondo lui, l’Unione europea ha stimato che tra quattro anni mancheranno in Europa circa un milione di specialisti informatici.

(Red)

_
Foto geralt CC0

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google