Secondo turno dell‘esame UE per il sistema di pedaggio slovacco

La Slovacchia, con ogni probabilità, dovrà affrontare il secondo turno del procedimento della Commissione Europea (CE) sulla questione che riguarda la gara per la fornitura del sistema di pedaggio elettronico in Slovacchia, ha detto un fonte vicina all‘Esecutivo dell’Unione Europea ieri. Entro la fine di Settembre le autorità slovacche riceveranno la posizione della Commissione, che continua a opporsi al risultato della gara in questione. Al Governo slovacco, che ha ereditato la situazione dal precedente, saranno dati due mesi per spiegare il modo in cui è stata trattata la competizione del sistema di pedaggio.
La Commissione Europea ha più volte esaminato la procedura di gara per capire se SkyToll ha vinto in maniera legale il tanto discusso appalto, e ha chiesto alla Slovacchia spiegazioni. La Commissione contesta il modo in cui i termini del contratto sono stati modificati per SkyToll dopo il lancio del sistema di pedaggio elettronico.

In contemporanea è arrivato un comunicato di SkyToll che afferma che il sistema elettronico di pedaggio stradale Myto ha portato più di 89 milioni di euro nelle casse dello Stato tra il suo lancio in Gennaio e la fine di Agosto, dei quali il 40,4% (quasi 36 milioni) pagato da camion provenienti dall’estero.

(Fonte TASR)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

gennaio: 2018
L M M G V S D
« Dic    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google