Iraq, la battaglia decisiva contro l’Isis per riprendere Mosul

iraq_quentinbruno-nc-nd

Per la città di Mosul, nelle mani dello Stato islamico dal 2014, è arrivato il giorno della verità: è partita infatti stamane l’offensiva per la liberazione, da parte delle forze irachene e dei combattenti pershmerga curdi, contro l’Isis. Secondo quanto scrive Associated Press, citando un generale del commando iracheno, le forze curde stanno conducendo il primo attacco sul fronte orientale di Mosul.

Ad annunciare l’offensiva, era stato il primo ministro iracheno Haider al-Abadi, con una breve dichiarazione alla tv di Stato. Una battaglia che potrebbe riscrivere le sorti della guerra all’Isis e a cui guardano tutti gli attori coinvolti nella lotta al Califfato. A rendere la battaglia complessa, le stesse dimensioni della città, la seconda del paese, e la presenza di civili. Secondo quanto scrive il Guardian, i militanti dell’Isis hanno vietato ai civili di lasciare la città, creando posti di blocco sulle strade.

Da tempo, a creare grosse preoccupazioni in città, sono anche le condizioni della diga di Mosul, una struttura considerata pesantemente a rischio crollo e già pedina, per breve periodo, nelle mani dell’Isis. I lavori di consolidamento dell’infrastruttura, partiti la scorsa estate, sono affidati a tecnici italiani, protetti dai nostri militari in loco.

Sostegno all’operazione di liberazione della città irachena arriva ovviamente dagli Stati Uniti, che si dicono pronti con “il resto della coalizione internazionale a sostenere le forze di sicurezza irachene, i combattenti Peshmerga e il popolo iracheno nella difficile lotta”.

(Fonte Wired.it cc-by-nc-nd)

_
Foto quentinbruno
cc-by-nc-nd

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google