Ministro Ziga: altri soldi per completare Mochovce. Fico: nuova centrale Bohunice aspetterà

mochovce_(foto_seas.sk) 24.06.2016

Il ministro dell’Economia Peter Ziga (Smer-SD) ha ammesso oggi nel corso del Forum europeo sull’energia a Bratislava che il completamento dei lavori di costruzione dei due nuovi reattori nucleari della centrale di Mochovce necessiterà di ulteriori stanziamenti. Ziga ha però anche ammesso di non conoscere al momento la somma necessaria per la conclusione dei lavori, che è in corso di analisi. Ai rappresentanti della società elettrica Slovenske Elektrarne (SE), che è responsabile della costruzione, è stata «chiesta una analisi dettagliata dello stato dei lavori, con numeri concreti sul budget necessario e la data del completamento del terzo e quarto blocco» alla centrale, ha spiegato Ziga. Le cifre, ha detto, sono già state presentate ma il ministero ancora non le ha analizzate.

Il ministro ha detto di aver chiesto un incontro con la direzione di SE la settimana prossima, incontro che si terrà probabilmente presso la centrale a Mochovce, nella regione di Nitra, dove si potrà «verificare la veridicità dei numeri che abbiamo ricevuto. Dopo di che decideremo» come si procederà con la costruzione.

Ziga ha riconfermato il sostegno del governo alla costruzione della centrale, che è considerata un progetto prioritario della politica dell’esecutivo ed è stato inserito come parte del programma della legislatura approvato dal Parlamento. Dal 2011 poi, dopo l’incidente disastroso nella centrale giapponese di Fukushima, «abbiamo assicurato una maggiore stabilità e sicurezza della centrale di Mochovce», ha aggiunto.

Allo stesso forum è intervenuto anche il primo ministro Fico, che ha sottolineato come la situazione del mercato e nel settore degli investimenti in impianti nucleari è estremamente cambiata, e il progetto di una nuova centrale nucleare a Jaslovske Bohunice (regione di Trnava) dovrà ancora aspettare. «Un megawatt (MW) di energia elettrica aveva un costo di 70-80 euro dieci anni fa, mentre oggi un megawatt ha un valore sotto i 30 euro. Ecco perché d’oggi è quasi impossibile trovare qualcuno interessato a fare investimenti diretti nella costruzione di un nuovo impianto nucleare», ha sottolineato il premier. Fico ha comunque detto che è positivo che il progetto abbia ottenuto l’ok per quanto riguarda la valutazione di impatto ambientale, e se adesso il progetto è “in sonno”, può essere rispolverato in qualunque momento se la situazione cambierà.

(La Redazione)

_
Foto seas.sk

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google