Il Presidente Kiska da oggi in visita ufficiale in Italia

kiska-maxim_(foto_prezident.sk)

Il Presidente slovacco Andrej Kiska sarà oggi e domani in Italia, dove avrà incontri ufficiali con il suo omologo Sergio Mattarella e il presidente del Senato Pietro Grasso. Kiska poi visiterà la sede romana dell’operazione navale EUNAVFOR MED SOPHIA e il Pontificio Collegio Slovacco di San Cirillo e Metodio.

Parteciperà anche insieme a Mattarella alla cerimonia inaugurale presso il Palazzo del Quirinale della mostra “Tesori gotici della Slovacchia”, che per la prima volta, in occasione del semestre di Presidenza slovacca dell’UE, porta in Italia capolavori sconosciuti dell’arte tardomedievale slovacca.

Presso l’Ambasciata Slovacca a Roma, Kiska consegnerà postuma una onorificenza di Stato ai famigliari di Carlo Orlandi, comandante  della nave da carico italiana Camogli, che salvò da morte certa oltre 500 profughi ebrei , la metà dei quali di nazionalità slovacca, naufragati presso l’isola di Creta nell’ottobre 1940. I naufraghi – fra i quali anche cechi, ungheresi, tedeschi, austriaci e polacchi, che si erano imbarcati a Bratislava sul battello fluviale Pentcho diretti ad Haifa, in Palestina, per sfuggire alle persecuzioni naziste, rimasero per dieci giorni su un piccolo isolotto con poco cibo e acqua. Avvistati dagli inglesi, che avevano le loro navi non distanti, non vengono soccorsi per timore dei campi minati. Intervenne invece il capitano Orlandi, che era molto più distante, che li portò in salvo. Orlandi fu in seguito preso dai tedeschi e internato in un campo di concentramento per militari e poi a Dachau.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Infine, sempre presso la sede diplomatica a Roma il presidente incontrerà la comunità dei connazionali slovacchi in Italia.

(La Redazione)

_
Foto prezident.sk

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.