Lajcak terzo all’ultima votazione informale per il segretario generale dell’ONU

lajcak_(EEAS-cc-by-nc)

Si è svolta ieri la quinta votazione informale del consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite per l’elezione del prossimo segretario generale che sostituirà Ban Ki-moon dal 1° gennaio prossimo. Il ministro slovacco degli Esteri Miroslav Lajcak è finito terzo sugli 11 candidati ancora in lizza, dietro al portoghese Antonio Guterres, che è in testa fin dall’inizio del processo di selezione, e il serbo Vuk Jeremic, che pur alla pari sui voti positivi supera Lajcak per un voto contrario in meno.

Lajcak, con 8 voti a favore, 6 contro e 1 astenuto, è sceso dai 10 voti di due settimane fa, ma ha azzerato l’unica astensione del 9 settembre scorso. Come per le altre quattro votazioni precedenti, i numeri sono usciti dalle Nazioni Unite nonostante le riunioni si tengano a porte chiuse.

Guterres, ex primo ministro portoghese ed ex Alto Commissario ONU per i Rifugiati, con 12 voti a favore, 2 contro e 1 astenuto rimane saldamente il favorito, anche se non appartiene alla regione dell’Europa centro-orientale dalla quale secondo la tradizione di rotazione della segreteria si presumeva che dovesse arrivare il prossimo segretario generale. I paesi dell’Eastern European Group (EEG), che a parte la Russia comprende 23 paesi europei dell’ex blocco sovietico e comunista, sono infatti gli unici a non aver hanno ancora occupato la poltrona della massima autorità della diplomazia mondiale. Una fonte interna dell’ONU ritiene che a questo punto sembra chiara l’intenzione di non rispettare il principio non scritto della rotazione.

Il prossimo voto, questa volta non più di livello informale, si svolgerà il 5 ottobre e prevede schede di diverso colore per evidenziare i voti dei cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite – Gran Bretagna, Cina, Francia, Russia e Stati Uniti – che detengono il potere di veto su tutte le risoluzioni dell’ONU.

(Red)

_
Foto EEAS cc-by-nc 2.0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.