Immigrazione: solo 10 le domande di asilo in Slovacchia nel secondo trimestre

rifug_immi_(metropolico.com) asilo

Delle oltre 300.000 richieste di asilo inoltrate per la prima volta in tutta Europa nel secondo trimestre di quest’anno solo 10 (dieci) sono state registrate in Slovacchia, il numero più basso in Europa. Le cifre si leggono nel rapporto pubblicato da Eurostat sui dati del periodo aprile-giugno 2016, in aumento del 6% rispetto ai primi tre mesi di quest’anno. Il 61% delle domande sono state registrate in Germania, seguita dall’Italia con meno del 9% e dalla Francia con meno del 6%. A parte la Slovacchia, i numeri più bassi di richieste di asilo sono stati quelli di Estonia (35), Lituania (70), Lettonia (90), Slovenia (115), Portogallo (160), Romania (215) e Repubblica Ceca (280).

La Germania “vince” la gara anche considerando il rapporto di richiedernti asilo rispetto alla popolazione nazionale, seguita da Ungheria, Austria e Grecia. La Slovacchia invece risulta all’ultimo posto anche se si considera il rapporto tra la richieste e la popolazione (2 candidati per milione di abitanti), a gran distanza dalla Romania che è penultima (11 richieste per milione). Metà delle richieste del secondo trimestre (5) arrivano da cittadini dell’Ucraina. Nel primo trimestre erano stati 15 i migranti a chiedere l’asilo a Bratislava.

Con quasi 90.500 richieste i siriani sono stati la prima nazionalità a chiedere la protezione internazionale in uno degli Stati membri dell’UE. Seguono gli afghani (50.300 richiedenti) e gli iracheni (34.300). Insieme, i richiedenti di queste nazionalità rappresentano il 60% di tutte le richieste di asilo in UE nel secondo trimestre 2016.

(La Slovacchia)

_
Foto Metropolico.com cc-by-sa

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.