L’opposizione ritenta un voto di sfiducia contro il premier Robert Fico

fico-parlam_nrsr-sk

I partiti di opposizione stanno facendo oggi un nuovo tentativo di sfiduciare il primo ministro Robert Fico (Smer-SD). Una sessione straordinaria del Parlamento iniziata questa mattina è dedicata esclusivamente a tentare di mandare a casa Fico accusandolo di non aver fatto nulla per risolvere il caso di frode fiscale che riguarda l’imprenditore Basternak e che ha toccato da vicino il ministro degli Interni Robert Kalinak, uomo di punta dello stesso partito del premier, Smer-SD. Kalinak, del resto, sarà oggetto ancora una volta delle attenzioni dell’opposizione dopo il voto sul primo ministro. In entrambi i casi l’opposizione ha ben poche possibilità di avere successo: la coalizione della maggioranza composta da deputati di Smer, SNS e Most-Hid ha sufficiente forza e compattezza per respingere di nuovo al mittente la mozione di sfiducia.

L’opposizione, che ogni lunedì per diverse settimane ha protestato sotto le finestre dell’abitazione di Robert Fico, chiedendogli di licenziare il ministro e lasciare l’appartamento che è di proprietà di una società di Basternak che si presume coinvolta in una frode fiscale, ritiene che il premier con il suo comportamento sostiene indirettamente le attività criminali dei membri del suo governo e incoraggia la corruzione dei suoi accoliti, dando così un alibi a seguire tali comportamenti anche ai livelli più bassi dell’amministrazione statale. I deputati dicono che l’affitto mensile che Fico paga alla proprietà dell’abitazione è inferiore di migliaia di euro al prezzo di mercato, ricevendo in questo modo un trattamento di favore che si può tranquillamente chiamare “tangente”.

(Red)

_
Foto nrsr.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.