RS – Il mondo adesso [Aleppo, Yahoo, Charlotte, India, Siberia, Burundi, IgNobel]

news-mondoadesso

Pronta una nuova offensiva dell’esercito siriano ad Aleppo. Le truppe di Bashar al Assad hanno annunciato nuovi bombardamenti nell’est della città, una zona controllata dai ribelli. Non è chiaro se saranno schierate anche le truppe di terra. Gli aerei del regime avevano già bombardato la città la notte tra il 21 e il 22 settembre, uccidendo 13 persone. I tentativi di prolungare una tregua nel paese sono falliti da quando il 19 settembre Assad ha dichiarato la fine del cessate il fuoco, sostenendo che i ribelli non avevano rispetto i termini dell’accordo. Resta alta anche la tensione diplomatica tra Russia e Stati Uniti.


Un attacco hacker ha colpito 500 milioni di utenti di Yahoo. Yahoo ha ammesso che alla fine del 2014 un gruppo di pirati informatici si è impossessato di informazioni personali, compresi email e nomi, e anche di informazioni non protette da crittografia”. Non sono stati rubati dati delle carte di credito. Yahoo è convinta che l’attacco sia stato appoggiato da un altro stato. A luglio l’azienda è stata venduta al colosso delle telecomunicazioni Verizon per 4,8 miliardi di dollari.


Terza notte di proteste a Charlotte per la morte di Keith Scott. Centinaia di manifestanti sono scesi di nuovo in piazza la notte scorsa. Gli agenti hanno usato i gas lacrimogeni per disperderli. La situazione ha spinto la sindaca Jennifer Roberts a dichiarare un coprifuoco notturno in città, che è proseguito senza incidenti. La famiglia di Scott nel frattempo ha visto il filmato della morte del ragazzo, un nero di 43 anni ucciso da un poliziotto nero il 20 settembre. È morto il manifestante rimasto ferito nei cortei del 21 settembre. Nel frattempo Betty Shelby, la poliziotta che ha ucciso il nero Terence Crutcher a Tulsa, è stata incriminata per omicidio colposo.


L’Istat rivede le stime sulla crescita del pil nel 2015 in Italia. Il prodotto interno lordo nel 2015 è cresciuto dello 0,7 per cento, una stima al ribasso rispetto alla stima preliminare resa nota a marzo (+0,8 per cento).


L’India acquista 36 jet da combattimento Rafale dalla Francia per 7.8 miliardi di euro. Il ministro della difesa francese, Jean-Yves Le Drian, ha firmato l’accordo con il suo omologo indiano Manohar Parrikar a New Delhi, al termine di quasi diciotto mesi di trattative tra il governo indiano e l’azienda Dassault Aviation, che fabbrica gli aerei. L’accordo prevede che la Francia compensi il 30 per cento della cifra investendo in programmi di ricerca aeronautica dell’esercito indiano e compensi il 20 per cento delocalizzando in India la produzione dei componenti.


Un bambino di tre anni sopravvive da solo per 72 ore in Siberia. Tserin Dopchut si era perso in una foresta nella remota regione della Russia, una zona abitata lupi e orsi. In tasca aveva solo una barretta di cioccolata. Era insieme alla nonna nel villaggio di Khut, quando si è allontanato. È stato ritrovato dallo zio, affamato ma in buone condizioni.


Un’inchiesta dell’Onu accusa il Burundi di “crimini contro l’umanità”.Una commissione di esperti ha esaminato le violenze avvenute nel paese tra aprile 2015 e giugno 2016. Ha confermato inoltre 564 casi di esecuzioni tra il 26 aprile 2015 e il 30 agosto 2016. Migliaia di persone avrebbero subìto torture, abusi sessuali e rapimenti, con detenzioni arbitrarie avvenute “su larga scala”. La situazione nel paese è degenerata dopo che il presidente Pierre Nkurunziza ha vinto le elezioni presidenziali per un terzo mandato nel luglio del 2015.


Sono stati assegnati i premi IgNobel. Tra i vincitori, scelti dalla rivista satirica statunitense Annals of Improbable Research, si segnala la ricerca sull’influenza delle mutande di poliestere, di cotone e di lana e quella sulla vita sessuale dei ratti. L’IgNobel per l’economia è stato vinto da uno studio sulla personalità delle rocce da un punto di vista del mercato. Il premio per la chimica è invece andato alla Volkswagen, per il suo software che abbassa le emissioni inquinanti delle auto durante i test.


I titoli dei quotidiani di oggi

  • Corriere della Sera: “Renzi: Olimpiade, caso chiuso”
  • La Repubblica: “Tra Ue e Renzi duello infinito “‘Volete troppo’”
  • La Stampa: “Fondi e soldati il piano italiano per la difesa Ue”
  • Il Messaggero: “Giochi a Roma, storia chiusa”
  • Il Sole 24 Ore: “Effetto Fed sulle Borse, corrono i listini europei”
  • Il Fatto Quotidiano: “Tutte le balle della Banda Olimpiadi 2024”
  • Libero: “Il Papa attacca i giornalisti”
  • Il Giornale: “Emergenza stipendi”
  • Il Foglio: “Le Olimpiadi degli incapaci”
  • Il manifesto: “Vattene Day”
  • l’Unità: “Olimpiadi, la ribellione dei sindaci”

 

 


Dal sito Internazionale.it

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.