Korcok: il processo di allargamento è una priorità della Presidenza slovacca dell’UE

korcok-ivan_(foreign.gov.sk)

Il plenipotenziario per la Presidenza slovacca del Consiglio dell’UE Ivan Korcok ha detto ieri a una conferenza a Bruxelles che l’allargamento dell’Unione europea rimane tra le priorità del semestre di presidenza slovacca anche se la questione non è entrata nell’agenda del vertice informale dei leader UE che si è tenuto a Bratislava venerdì 16 settembre.

Korcok, che è segretario di Stato del ministero degli Affari esteri ed Europei, ha ricordato che il processo di allargamento «è una delle nostre priorità e credo che alla fine della nostra presidenza saremo in grado di mostrare dei risultati positivi». Se si parla di futuro dell’UE, non basta pensare a «gestire la situazione» dopo la Brexit, ma ci si dovrebbe concentrare maggiormente su progetti come l’allargamento a nuovi membri. Il sottosegretario dice che questo è «lo strumento più efficace per stabilizzare la regione ai margini dell’Unione». Non si tratta di spingere per l’allargamento a tutti i costi, ma di dire chiaro e tondo ai paesi candidati all’adesione le riforme che sono necessarie perché si possano fare dei concreti passi in avanti nella loro candidatura.

Al proposito, Korcok ha ricordato che all’inizio della presidenza della Slovacchia l’UE ha aperto due capitoli chiave nei negoziati di adesione con la Serbia – sul sistema giudiziario e i diritti fondamentali e su giustizia, libertà e sicurezza. La Slovacchia è pronta ad aprire altri capitoli di adesione entro la fine dell’anno, ma questo passo si potrà fare solo con l’accordo di tutti gli Stati membri dell’UE. Nel frattempo, la Commissione europea è in procinto di discutere la richiesta presentata dalla Bosna Erzegovina per aprire il suo processo di adesione.

(Red)

_
Foto foreign.gov.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.