RS – Il mondo adesso [Hacker russi, tregua Siria, Usa-Israele, Brasile, ictus Shimon Peres]

news-mondoadesso

Attacco hacker all’agenzia mondiale antidoping, diffuse le cartelle cliniche degli atleti statunitensi. Un gruppo di hacker russi chiamato Tsar team ha violato i server della Wada e ha reso pubbliche le informazioni su alcuni atleti che hanno partecipato alle Olimpiadi di Rio. Secondo i pirati informatici, noti anche come Fancy Bear, diversi sportivi statunitensi “sono risultati positivi” ai test antidoping, ma hanno avuto comunque il via libera per le Olimpiadi. Tra gli atleti presi di mira ci sono le tenniste Serena e Venus Williams e la ginnasta Simone Biles. Nei mesi scorsi la squadra russa è stata esclusa dai giochi in Brasile in seguito allo scandalo sul doping che ha colpito la sua federazione.


Entrano in Siria i primi camion carichi di aiuti umanitari dalla Turchia.Dopo l’inizio della tregua, la sera del 12 settembre, sono arrivati i primi venti camion carichi di cose da mangiare, vestiti e giocattoli per i bambini. La strada di Castello, una delle principali vie d’accesso ad Aleppo, è presidiata dai militari russi, dispiegati per assicurarsi il rispetto del cessate il fuoco. Secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani l’accordo non è stato violato, ma altre fonti parlano di “attacchi sporadici” compiuti sia dalle forze governative sia dai ribelli. In particolare i russi accusano i ribelli di aver violato ripetutamente la tregua.


Gli Stati Uniti forniranno aiuti militari a Israele per 38 miliardi di dollari in dieci anni. Si tratta del più dispendioso accordo di aiuti militari mai approvato dagli Stati Uniti e arriva al termine di un lungo negoziato tra le due parti.


Il presidente brasiliano Michel Temer lancia un piano di privatizzazioni. Il nuovo presidente ha annunciato un piano di privatizzazioni che avrebbe lo scopo di far ripartire l’economia del Brasile e di ridare slancio all’occupazione. Il piano prevede la dismissione da parte dello stato di quattro aeroporti e di due porti e l’offerta di una serie di contratti ad aziende private per la realizzazione di nuove strade.


L’ex presidente israeliano Shimon Peres ricoverato per un ictus. Peres, 93 anni, è in condizioni stabili. Presidente di Israele dal 2007 al 2004, Peres ha vinto il premio Nobel per la pace nel 1994 per gli sforzi a favore della pace in Medio Oriente.


L’ultimo agosto è stato il più caldo degli ultimi 136 anni. È la temperatura più alta da quando vengono fatte le misurazioni ed è stata più alta di 0,16 gradi centigradi rispetto al precedente massimo, registrato nel 2014, e di 0,98 gradi centigradi rispetto alla media del periodo tra il 1951 e il 1980. Il record di agosto continua una serie cominciata nell’ottobre del 2015.


Incidente su una nave da crociera a Marsiglia, almeno un morto.L’incidente è avvenuto a bordo della Harmony of the seas, la più grande nave da crociera del mondo. Quattro persone sono rimaste ferite. Durante un’esercitazione nel porto della città francese una scialuppa di salvataggio si è staccata dal ponte mentre a bordo c’erano cinque persone.


I titoli dei quotidiani di oggi

  • Corriere Della Sera: “Referendum, un caso il sì Usa”
  • La Repubblica: “Gli Usa con Renzi. ‘Sì al referendum’. Esplode lo scontro”
  • La Stampa: “Referendum, il ‘sì’ Usa diventa un caso”
  • Il Sole 24 Ore: “Il petrolio in caduta affonda tutte le Borse”
  • Il Messaggero: “Referendum, il sì Usa è un caso”
  • Il Fatto Quotidiano: “Gli Usa bombardano il No”
  • Libero: “Ammucchiata in vista”
  • Il Giornale: “Pensioni, rate da strozzini”
  • Il Foglio: “Una scrittrice contro gli analfabeti della ‘diversità culturale’. E al festival letterario un sombrero scatena la ‘paranoia razziale’”
  • L’Unità: “Amatrice scuola di classe”
  • Il manifesto: “Ippocriti”

 


Dal sito Internazionale.it

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.