RS – Il mondo adesso [Siria, Turchia, Hillary, Cameron, Brasile, Hanjin]

news-mondoadesso

È entrato in vigore il cessate il fuoco in Siria. La tregua è in vigore dalle 18 (ora italiana) del 12 settembre ed è frutto di un accordo tra Stati Uniti e Russia e dovrebbe durare sette giorni in tutto il territorio siriano, ma non è chiaro se sarà rispettata da tutte le fazioni ribelli. Secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani il cessate il fuoco non è stato violato, ma altre fonti parlano di “attacchi sporadici”, compiuti sia dalle forze governative sia dai ribelli.


Hillary Clinton è pronta a ricominciare la campagna elettorale dopo la polmonite. Il portavoce della candidata democratica ha dichiarato che Clinton non ha altri problemi di salute a parte la polmonite, che sarebbe stata la causa del suo malore durante la cerimonia di commemorazione degli attentati dell’11 settembre 2001 a New York. La campagna di Clinton, ha aggiunto il portavoce, ricomincerà “questa settimana”. In ogni caso gli sviluppi della malattia saranno condivisi solo con i familiari e con i collaboratori più stretti. Donald Trump nel frattempo ha dichiarato che renderà pubbliche le sue cartelle cliniche e che le condizioni di salute dei candidati ora sono “un tema” centrale della campagna elettorale.


Esplosione nella città turca di Van, almeno 27 feriti. Nella mattina del 12 settembre è scoppiato un potente ordigno tra la sede dell’Akp, il partito al potere, e l’ufficio del governatore di questa città della Turchia orientale. Un portavoce dell’Akp ha accusato i ribelli curdi del Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk). L’11 settembre il governo turco ha rimosso dai loro incarichi 28 sindaci accusati di avere legami con il Pkk.


L’ex presidente della camera brasiliana Eduardo Cunha espulso dal parlamento. La camera dei deputati ha decretato con 450 voti contro dieci (nove astensioni) la cessazione del mandato parlamentare di Cunha, deputato evangelico ultraconservatore implicato nello scandalo Petrobras e definito dalla Bbc la “nemesi di Dilma Rousseff”. A questo punto Cunha, accusato di corruzione e riciclaggio, rischia l’arresto.


L’ex premier britannico David Cameron si è dimesso da parlamentare.Nella sua circoscrizione di Witney, nell’Oxfordshire, a questo punto si dovranno tenere delle elezioni suppletive. Cameron si era dimesso da premier a giugno dopo la vittoria della Brexit al referendum. Al suo posto si era insediata Theresa May. Cameron era diventato leader dei tories nel 2005 ed era stato primo ministro per sei anni a partire dal 2010.


In Austria si voterà il 4 dicembre. I partiti hanno trovato l’accordo sulla nuova data del ballottaggio per le presidenziali, previsto inizialmente per il 2 ottobre e rinviato di nuovo per problemi tecnici. La conferma è arrivata dal ministero degli interni. La sfida per la presidenza sarà tra il candidato dei verdi Alexander Van der Bellen e quello della destra nazionalista Norbert Hofer, esponente del Partito della libertà (Fpö).


Una delle tre navi Hanjin rimaste bloccate al largo della California ottiene il permesso di attraccare. Altre due navi della nota compagnia sudcoreana di trasporti marittimi aspettano ancora il permesso di entrare nel porto di Long Beach per scaricare le merci e ripartire. Hanjin, la settima compagnia di shipping al mondo, ha dichiarato fallimento a fine agosto perché ha accumulato 5,5 miliardi di dollari di debiti. Dopo il collasso finanziario, alle sue navi è stato impedito di entrare nei porti di tutto il mondo. Tremila marinai sono rimasti bloccati al largo. La situazione della Hanjin Greece si è sbloccata solo dopo l’intervento di un tribunale fallimentare statunitense e le promesse di alcuni creditori, come la Korean Air Lines, di prestare fondi all’azienda sudcoreana.


La Thailandia ha confermato 21 nuovi casi di zika, tutti a  Bangkok. Il contagio con il virus è avvenuto localmente, secondo il ministero della sanità. È stata infettata anche una donna in gravidanza, che è guarita e ha partorito un neonato in salute. Il virus zika è già stato associato a malformazioni nei bambini. A fine agosto Singapore ha annunciato i primi casi di contagio locale, che ormai sono oltre 300, mentre la Malesia ha dichiarato un caso.


Nel Regno Unito entra in circolazione la banconota da 5 sterline di plastica. A partire da martedì 13 settembre la Bank of England ha messo in circolazione una nuova banconota da 5 sterline realizzata in un polimero molto più resistente della carta. Al nuovo biglietto da 5 sterline con il Winston Churchill, seguiranno una banconota da dieci con l’immagine di Jane Austen, la prossima estate, e una da venti sterline su cui sarà raffigurato il pittore J.M.V. Turner, entro il 2020.


I titoli dei quotidiani di oggi

  • Corriere Della Sera: “Prima in pensione, così le regole”
  • La Repubblica: “Cresce il lavoro. Pensioni, intesa con i sindacati”
  • La Stampa: “Tasse, rinviato il taglio dell’Irpef”
  • Il Sole 24 Ore: “Borse e tassi, mercati in tensione”
  • Il Messaggero: “Pensioni, ecco chi può anticipare”
  • Il Fatto Quotidiano: “Renzi, JPMorgan e Bce piazzano l’impresentabile a Montepaschi”
  • Libero: “Preti e uccelli di rovo”
  • Il Giornale: “Pensioni, ecco l’accordo”
  • Il Foglio: “Viaggio nel carnevale del no”
  • L’Unità: “La strategia della pensione”
  • Il manifesto: “Ovunque vada”

 

 


Dal sito Internazionale.it

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.